Al MAMbo “Cesare Pietroiusti. Ode di Capo d’anno. Una cena d’artista”. Nell’ambito della mostra “Un certo numero di cose”

0
327

Giovedì 19 dicembre alle ore 20,00 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna – via Don Minzoni 14, “Cesare Pietroiusti. Ode di Capo d’anno. Una cena d’artista”. Nell’ambito della mostra “Un certo numero di cose”
Nel 1957 Dina Orsini e Cesare Marsioli (nonni materni di Cesare Pietroiusti), invitarono a casa per la notte di Capodanno i Formigari, raffinati e intellettuali amici di famiglia. La festa fu un successo, un convivio, un piacevole incontro conclusosi con un’ode scritta da Francesco Formigari, ebbro di vino e felicità condivisa.
Salute dunque Dina e Franca e Cesare
e Cesarino e Guido: alziamo il nappo
alla nostra salute per mill’anni
Per la particolarità dello scritto Cesare Pietroiusti decide di inserire il testo in mostra, in qualità di oggetto-anno 1957, con il titolo “Ode di Capo d’anno”.
Con l’intento di riattivare l’opera, l’artista e i partecipanti al workshop “E molte altre cose” sono lieti di invitare il pubblico alla cena che si terrà giovedì 19 dicembre 2019 alle ore 20.00 all’interno della Sala delle Ciminiere del MAMbo, augurandosi di scrivere con i commensali un componimento da ricordare.
Ingresso: gratuito fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria. Sarà possibile prenotarsi dal 16 dicembre fino alle h 12.00 del 18 dicembre attraverso il seguente link doodle: https://doodle.com/poll/rh9f937xk7a3k7sp
La prenotazione è valida per una singola persona ed è fino a esaurimento posti (massimo 17 persone). I partecipanti riceveranno una email di conferma, con allegato il menù* della serata, nella quale saranno invitati a portare una o più bottiglie di buon vino** e un bicchiere domestico per contribuire all’atmosfera conviviale della cena.
* Gli ingredienti e gli allergeni contenuti nei cibi saranno indicati nel menù a disposizione dei partecipanti durante la cena. Sarà previsto anche un menù vegetariano, in alternativa a quello classico.
** Il vino deve essere di produzione industriale, non è possibile introdurre al museo bevande sfuse o di produzione propria.
Info: www.mambo-bologna.org