Al MAMbo “Ode di Capo d’anno” Una cena d’artista nell’ambito della mostra “Un certo numero di cose” di Cesare Pietroiusti

0
454

Nel 1957 Dina Orsini e Cesare Marsioli (nonni materni di Cesare Pietroiusti), invitarono a casa per la notte di Capodanno i Formigari, raffinati e intellettuali amici di famiglia. La festa fu un successo, un convivio, un piacevole incontro conclusosi con un’ode scritta da Francesco Formigari, ebbro di vino e felicità condivisa.

Salute dunque Dina e Franca e Cesare
e Cesarino e Guido: alziamo il nappo
alla nostra salute per mill’anni

Per la particolarità dello scritto Cesare Pietroiusti decide di inserire il testo in mostra, in qualità di oggetto-anno 1957, con il titolo Ode di Capo d’anno.
Con l’intento di riattivare l’opera, l’artista e i partecipanti al workshop E molte altre cose organizzano una cena che si terrà giovedì 19 dicembre 2019 alle h 20.00 all’interno della Sala delle Ciminiere del MAMbo.
Sarà possibile accedere per assistere alla riattivazione dell’opera.
Ingresso libero nella fascia oraria dell’evento.