Al Museo della Musica: G.B. Martini, Presentazione al pubblico del cd ed edizione critica dell’opera strumentale

0
196

Sabato 18 maggio 2019 alle h 15.00, presso la Sala eventi del Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna in Strada Maggiore 34, l’Accademia degli Astrusi, in collaborazione con il museo medesimo e Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, presenta al pubblico l’opera strumentale integrale di Giovanni Battista Martini sia nell’edizione discografica distribuita da Warner Classics sia nell’edizione critica in uscita per Sugar-Suvini Zerboni.

L’incontro, che ha per titolo G.B. Martini Maestro dei Maestri, prenderà la forma di un breve convegno, un momento di approfondimento sull’opera del frate francescano bolognese, musicista e teorico musicale tra i più ammirati nell’Europa del Settecento e massimamente noto come precettore di rilevanza fondamentale nella formazione di Mozart, che aiutò a superare l’ammissione all’Accademia Filarmonica di Bologna. 
Alla presentazione interverranno alcuni dei principali esperti del settore che si confronteranno sulla sua figura: Federico Ferri, direttore musicale Accademia degli Astrusi; Daniele Proni, clavicembalista e organista; Piero Mioli, già docente presso il Conservatorio di Bologna e consigliere d’arte all’Accademia Filarmonica di Bologna; Elisabetta Pasquini, docente di Storia della musica del Sei-Settecento e Storia degli strumenti e dell’orchestra presso l’Università degli Studi di Bologna; Carlo Vitali, bibliotecario, critico, saggista e divulgatore; Francesco Lora, dottore di ricerca in Musicologia e Beni musicali ed Elisabetta Landi, storica dell’arte.L’evento racconta l’ultimo esito di assoluta rilevanza, in ordine di tempo, nell’ambito di un ampio e articolato progetto pluriennale di riscoperta dell’opera omnia strumentale di Giovanni Battista Martini, realizzato dell’Accademia degli Astrusi con lo scopo di promuovere la conoscenza e valorizzare un rilevante patrimonio musicale in gran parte inedito.

L’evento racconta l’ultimo esito di assoluta rilevanza, in ordine di tempo, nell’ambito di un ampio e articolato progetto pluriennale di riscoperta dell’opera omnia strumentale di Giovanni Battista Martini, realizzato dell’Accademia degli Astrusi con lo scopo di promuovere la conoscenza e valorizzare un rilevante patrimonio musicale in gran parte inedito.
Tra i maggiori meriti del “Progetto Martini”, avviato nel 2006 in occasione del terzo centenario della nascita da Associazione Kaleidos con il sostegno del Comune di Bologna e della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, va ascritto l’impegno nel riattivare sul piano esecutivo l’attività di Martini come musicista eclettico, colto, raffinato, persino sorprendente, autore di uno sterminato catalogo in cui, accanto alla produzione di brani sacri, figura un ben definito repertorio profano di genere più leggero, assai in voga all’epoca, che comprende partiture per orchestra o strumenti solisti, operine, farse e intermezzi teatrali.

L’edizione discografica, composta da una Box Set edition di 9 CD + DVD uscito il 10 maggio 2019 con distribuzione Warner Classics, riunisce l’incisione eseguita dall’Accademia degli Astrusi diretta da Federico Ferri dell’intera opera strumentale di Martini, registrata in spazi acusticamente ideali come la Rocca di Bazzano e soprattutto la Pieve di San Lorenzo di Panico, a Marzabotto. Alla registrazione si affianca il recupero dell’intero corpus di manoscritti oggi ricomposto in un’imponente edizione critica costituita da oltre 80 volumi per 3.500 pagine di musica, curata da Federico Ferri e Daniele Proni per Sugar-Suvini Zerboni.
Il cofanetto si arricchisce di un DVD che ripropone la messa in scena di due tra i cinque Intermezzi buffi scritti da Martini per il teatro – Il maestro di musica Don Chisciotte, entrambi composti nel 1746 – che Sony International ha scelto di pubblicare, con distribuzione internazionale, per inaugurare la linea editoriale video di Deutsche Harmonia Mundi.
Per la pubblicazione del prodotto discografico si deve un particolare ringraziamento alla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, oltre a BolognaFiere, IMA, Marchesini Group, Valsoia.

L’incontro G.B. Martini Maestro dei Maestri è un appuntamento del percorso di incontri I tesori della musica all’interno di #wunderkammer il museo delle meraviglie, la rassegna di concerti, narrazioni musicali e visite guidate che ogni anno, a partire dal mese di febbraio e fino a maggio, il Museo della Musica di Bologna organizza per promuovere la conoscenza dei tesori del proprio patrimonio e ammirarli “da molto vicino”.
L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti disponibili.
È possibile prenotare i biglietti su 
www.museibologna.it/musica