Al San Filippo Neri SABRINA IMPACCIATORE legge le EROIDI DIDONE ed ERO

0
460

All’Oratorio di San Filippo Neri della Fondazione del Monte, nell’ambito della programmazione LabOratorio curata da Mismaonda, quest’anno focalizzata su quello che le donne dicono, venerdì 7 febbraio l’attrice Sabrina Impacciatore darà il suo contributo con un reading tratto dal volume collettivo EROIDI, edito da Harper Collins.

Poco più di duemila anni fa Ovidio scrisse una raccolta di lettere poetiche straordinariamente moderna e originale, Le Eroidi, una serie di epistole immaginarie in versi in cui le famose eroine del mito si rivolgevano ai loro (generalmente non irreprensibili) mariti e compagni, rovesciando il tradizionale punto di vista maschile sulle storie raccontate.

Otto importanti scrittrici contemporanee hanno reinterpretato con assoluta libertà i miti narrati da Ovidio e Sabrina Impacciatore ha scelto di leggere la storia di DIDONE scritta da Valeria Parrella, una lunga e crudele invettiva contro il pavido Enea, colpevole di contrastare le leggi dell’amore e di ERO di Ilaria Bernardini, che invece ci rende partecipi del dramma di Ero e Leandro, divisi sulle due sponde dell’Ellesponto.

Il reading inizierà con un’introduzione tratta da La moglie del mondo di Carol Ann Duffy, raccolta di poesie dedicate a donne, vere o immaginarie, in cerca di un loro ruolo nella storia e nel mito.

L’evento è realizzato in collaborazione con gli editori Harper Collins e Le Lettere.

Sabrina Impacciatore ha lavorato al cinema con illustri registi quali Gabriele Muccino, Ettore Scola, Mel Gibson e Giovanni Veronesi. In teatro ha portato al successo recentemente È stato così, di Natalia Ginzburg, regia di Valerio Binasco (2012) e Venere in pelliccia, di David Ives, regia di Valter Malosti (2016).

L’ingresso agli eventi è libero fino ad esaurimento posti, non è necessaria la prenotazione.