Al via la rassegna “#wunderkammer il museo delle meraviglie”

0
273

Da venerdì 22 febbraio, prende il via il nuovo ciclo della rassegna annuale #wunderkammer il museo delle meraviglie, un contenitore di concerti, narrazioni musicali, visite guidate e altri appuntamenti, che il Museo internazionale e biblioteca della Musica di Bologna organizza per promuovere la conoscenza dei tesori del proprio patrimonio e ammirarli “da molto vicino”.

Le sezioni sono tante e tutte estremamente variegate: si parte con Musae migrantes, una serie di concerti che parlano di incontri di musiche, culture, religioni e viaggiatori da e verso terre lontane.
Da sempre le melodie, gli strumenti, i ritmi viaggiano, lungo le vie della storia, dei pellegrinaggi, dei commerci e delle migrazioni degli esseri umani. Sarà proprio questa musica migrante a raccontare secoli di incontri e relazioni tra popoli e viaggiatori, indagando le radici comuni e i legami sorprendenti tra oriente e occidente, tra musica colta e popolare, tra religioni, culture e musicisti diversi, dove l’incontro con l’altro arricchisce, trasforma, innova.

Il primo appuntamento di venerdì 22 febbraio alle h 18.30, è Sulla via della seta. Musiche migranti tra Oriente ed Occidente, in collaborazione con Terre promesse: migrazioni e appartenenze, festival promosso da Specialmente in biblioteca – rete delle biblioteche specializzate di Bologna, con Pejman Tadayon Ensemble: Pejman Tadayon (oud, ney, canto), Barbara Eramo (canto, percussioni), Luigi Polsini (viola da gamba, viella), Massimiliano Barbaliscia (santur).

L’ingresso è gratuito.