ALL’ARENA PUCCINI GLI AUTORI DI COSA SARÀ E DOMENICA 11 LUGLIO ITALIA – INGHILTERRA

0
197

Sabato 10 luglio, per la rassegna “Accadde domani”, al cinema all’aperto di via Serlio il regista Francesco Bruni, l’attrice Raffaella Lebboroni e il produttore Carlo Degli Esposti presenteranno il film che ha vinto 2 Nastri d’Argento

Una storia autobiografica, un film sulla malattia che mette a nudo una fragilità umana specificatamente maschile. Sabato 10 luglio alle ore 21.45, l’Arena Puccini – il cinema all’aperto nel parco del Dopolavoro ferroviario (via Serlio 25/2) gestito dalla Fondazione Cineteca di Bologna, Ibc Movie e Modernissimo srl – ospita la proiezione della pellicola Cosa sarà, scritta e diretta da Francesco Bruni. Il regista sarà presente in sala insieme all’attrice Raffaella Lebboroni e al produttore Carlo Degli Esposti. L’appuntamento rientra nella rassegna “Accadde domani” organizzata con la Fice (Federazione italiana cinema d’essai) Emilia-Romagna.

Il film, che ha ottenuto 2 candidature ai David di Donatello e 5 ai Nastri d’Argento, vincendo per la migliore sceneggiatura e il miglior attore protagonista, racconta la vicenda di Bruno Salvati (Kim Rossi Stuart). Bruno è in una fase di stallo: i suoi film non hanno mai avuto successo e il suo produttore fatica a mettere in piedi il prossimo progetto. Sua moglie Anna (Lorenza Indovina), dalla quale si è recentemente separato, sembra già avere qualcun altro accanto. E per i figli Adele (Fotinì Peluso) e Tito (Tancredi Galli), Bruno non riesce a essere il padre presente e affidabile che vorrebbe. Un giorno Bruno scopre di avere una forma di leucemia. Si affida immediatamente a un’ematologa competente e tenace, che lo accompagna in quello che sarà un vero e proprio percorso a ostacoli verso la guarigione. Il primo obiettivo è trovare un donatore di cellule staminali compatibile: dopo alcuni tentativi falliti, Bruno comincia ad avere seriamente paura. Cosa sarà di lui? Suo padre Umberto (Giuseppe Pambieri), rivelandogli un segreto del suo passato, accende in tutti una nuova speranza. Bruno e la sua famiglia intraprendono un inatteso percorso di rinascita, che cambierà i loro rapporti e insegnerà a Bruno ad alzare gli occhi da se stesso e a guardare gli altri.

“Nel marzo 2017 mi è stato diagnosticato un tumore del sangue, la mielodisplasia, che è stato affrontato e (spero) risolto, con un trapianto di cellule staminali ricevute da mio fratello, nel febbraio del 2018 – scrive Francesco Bruni nelle note di regia –. Da questa vicenda drammatica ho tratto questa storia, che tuttavia ho voluto complicare ad arte, perché non fosse un semplice resoconto medico. Il coinvolgimento dei familiari e del padre del malato, infatti, sono al centro della vicenda: la malattia diventa così una resa dei conti con la moglie ed i figli del protagonista e un viaggio in compagnia del padre alla scoperta di qualcosa che è successo molti anni prima. Un segreto che contiene la possibile salvezza per il mio protagonista”.

Regista e sceneggiatore, Francesco Bruni inizia la propria carriera nel 1991 con la sceneggiatura del film Condominio, di Felice Farina. Conosciuto soprattutto per il sodalizio con Paolo Virzì, insieme a Furio Scarpelli e Francesco Piccolo firma per lui numerose sceneggiature: La bella vita (1994), Ferie d’agosto (1996), Ovosodo (1997), Baci e abbracci (1999), My Name is Tanino (2001), Caterina va in città (2003), N Io e Napoleone (2006), Tutta la vita davanti (2008), e poi i pluripremiati La prima cosa bella (2010, per cui vince il Nastro d’argento e il David di Donatello per la miglior sceneggiatura) e Il capitale umano (2013, un altro Nastro d’argento e David di Donatello per la miglior sceneggiatura). Noto anche nel mondo della televisione, Bruni ha curato l’adattamento dei romanzi di Andrea Camilleri per la serie tv Il ommissario Montalbano e quelli di Carlo Lucarelli per Il Commissario De Luca. Dal 2000 al 2010 è inoltre docente di sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 2011 esordisce alla regia con il film Scialla! (stai sereno), che vince due David di Donatello (categorie giovani e miglior regista esordiente), un Nastro d’argento come miglior regista esordiente e il premio “Controcampo” per i lungometraggi narrativi al Festival di Venezia. Nel 2017, con la regia di Tutto quello che vuoi, vince ancora il David di Donatello giovani e in Nastro d’argento per la miglior sceneggiatura.

Domenica 11, invece, anche all’Arena Puccini sarà possibile assistere alla finale degli Europei di calcio tra Italia e Inghilterra. La scelta segue un accordo tra i soggetti che operano all’interno del parco DLF, che fino ai quarti di finale del torneo si sono impegnati a non trasmettere le partite, per consentire una serena fruizione delle proiezioni in arena. Si era invece concordato che i locali presenti nel parco potessero trasmettere la semifinale e, nel caso l’Italia avesse superato il turno, anche la finale.

Per l’occasione l’apertura dell’arena sarà alle ore 20.15 con accesso gratuito secondo ordine di arrivo e fino ad esaurimento dei posti disponibili, nel rispetto del distanziamento sociale. All’ingresso sarà necessario lasciare nome, cognome e numero di cellulare

Il film previsto per domenica 11 “Due” di Filippo Meneghetti sarà riprogrammato nel cartellone di agosto e settembre (che annunceremo a fine luglio).

Orario degli spettacoli
Gli spettacoli all’Arena Puccini iniziano alle ore 21.45.

Modalità di accesso
La platea ha sedute numerate e i posti vengono assegnati al momento dell’acquisto del biglietto. Il sistema può assegnare posti contigui ai componenti di uno stesso nucleo familiare. Il sistema aggiorna ad ogni acquisto la disponibilità dei posti per consentire il distanziamento degli spettatori secondo le norme in vigore. Gli spettatori dovranno tassativamente accomodarsi nei posti assegnati. Il pubblico dovrà indossare la mascherina di protezione per tutta la permanenza in Arena, ed è invitato a rispettare sempre la distanza di almeno un metro tra persona e persona.

Prezzo del biglietto
Se acquistato online (opzione consigliata): posto unico 5 euro
L’acquisto può essere effettuato fino alle ore 20.30 del giorno stesso della proiezione all’indirizzo https://puccini.cinetecabologna.18tickets.it/

Se acquistato alla cassa dell’Arena Puccini (aperta dalle ore 21.00): prezzo intero 6 euro, ridotto 5 euro per Over 60, clienti BPER Banca, soci DLF, soci Coop (la tessera è individuale), soci Coop Dozza, Card Cultura, studenti universitari, Amici Cineteca di Bologna, Agis Cinema, ragazzi fino a 11 anni, militari, Circolo Dozza A.T.C.

Punti ristoro
All’Arena Puccini sono presenti un servizio bar interno e 3 punti ristoro esterni: Pizzartist Dlf (aperto tutti i giorni dalle ore 18.00 alle 24.00; tel. 051 0078078), il ristorante Fuori Orsa (aperto da martedì a domenica dalle ore 18.00 alle 24.00; tel. 370 3330255) e Kinotto Bar (aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 24.00; tel. 051 0226000).

Per informazioni:
Tel. 366 9308566 e 328 2596920 (dalle ore 20.30)
Facebook: Arena Puccini
Sito: www.cinetecadibologna.it

L’Arena Puccini è promossa da Fondazione Cineteca di Bologna, Ibc Movie e Modernissimo srl, in collaborazione con Comune di Bologna – Bologna Estate 2021, Dopolavoro ferroviario Bologna, Quartiere Navile, Agis, Fice Emilia-Romagna, con il contributo di BPER Banca.