All’Oratorio di San Filippo Neri Lorenzo Scuda e Alessio Alberghini in Senza un piano Thelonious Monk e la sfiga di nascere musicisti

0
104

All’Oratorio di San Filippo Neri della Fondazione del Monte, nell’ambito della programmazione LabOratorio curata da Mismaonda, martedì 8 giugno alle ore 20.00, appuntamento con Senza un piano. Thelonious Monk e la sfiga di nascere musicisti, con Lorenzo Scuda e Alessio Alberghini.

Che senso ha parlare di un musicista degli anni 40? A noi non interessa una rievocazione, un biopic. Ci interessa trovare un modo contemporaneo per raccontare un percorso. E scoprire cosa possiamo imparare da quel percorso. E, più in generale, scoprire che senso ha ascoltare e suonare jazz nel 2021.
SENZA UN PIANO è questa domanda.
E si rivolge a chi ama il jazz e, contemporaneamente, anche a chi lo odia. Perché noi proviamo gli stessi sentimenti a riguardo.
SENZA UN PIANO è amore per quello che facciamo. Ma anche odio. Spesso anche contemporaneamente.
SENZA UN PIANO è comico. Come Monk. Che aveva un senso dell’umorismo super. Anche nel modo di suonare. Era una sorta di comico che si esprimeva con la musica. Giusto quindi che venga raccontato da un musicista finito a fare il comico.
SENZA UN PIANO è bipolare. Come Monk. Intanto perché siamo in due. Solisti. E poi perché lo abbiamo colorato a tinte forti. Passando rapidamente da testi buffi e grotteschi a momenti musicali spigolosi e introversi. E viceversa. Questa altalen rapida di colori contrastanti che ne è scaturita, alla fine è il modo migliore per respirare l’animo inquieto di Monk.
SENZA UN PIANO è composizione + improvvisazione. Come Monk. Oscilla continuamente fra i due poli dell’arte. Musiche e testi scritti che si dipanano in modo improvvisato. Perché il jazz non lo si può raccontare portandosi tutto da casa. Per questo andiamo senza un piano.

LORENZO SCUDA è musicista, autore, cantante e attore. Membro fondatore degli Oblivion, ne è sin dall’inizio co-autore dei testi e compositore e arrangiatore di tutte le musiche. Collabora a diversi progetti come musicista e compositore fra cui Calcinculo con Babilonia Teatri che gli vale la nomination ai premi UBU 2018 come miglior progetto sonoro/musiche di scena. Insegna canto all’Accademia di Musical BSMT di Bologna e tiene corsi e workshop sulla creatività in campo musicale e teatrale.

ALESSIO ALBERGHINI è polistrumentista (sax, flauto, clarinetto) con importanti collaborazioni sia nel jazz e nella musica contemporanea (Andrea Cntazzo, Keith Reas, Sabir Mateen, Giorgio Casadei) che in teatro (Nicola Piovani, BSMT, Teatro Comunale di Bologna). Impegnato da anni in un’intensa attività didattica è direttore didattico e presidente della scuola di musica “Fra le Quinte” di Cento (FE).

Thelonious Monk e la sfiga di nascere musicisti
per voce e sax soprano
con Lorenzo Scuda e Alessio Alberghini
Testo di Lorenzo Scuda
Musiche di Alessio Alberghini
Una produzione 2/2 srls

Ingresso gratuito, previa prenotazione obbligatoria:
Mail oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu
Sms / whatsapp 349 761 9232