“Anima. Il neoespressionismo di Gilberto Cappelli” al Museo della Musica

0
568

Venerdì 13 dicembre alle ore 18,00 al Museo della Musica – Strada Maggiore 34,
in occasione della rassegna #novecento, “Anima. Il neoespressionismo di Gilberto Cappelli” Prima assoluta di “Anima” (dedicato a Tito Gotti) di Gilberto Cappelli.
Con Sebastiano Severi (violoncello) ed Enrico Girardi (critico musicale del Corriere della Sera). Nell’ambito di “Ultimamusica. Musiche ‘inaudite’ di questo (ed altri) secoli”.
Gilberto Cappelli, classe 1952, ha studiato Composizione con Giacomo Manzoni, Aldo Clementi, Giordano Noferini e Tito Gotti al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e Pittura all’Accademia della Romagna. Insegna Composizione al Conservatorio Bruno Maderna di Cesena.
Sebastiano Severi ha intrapreso gli studi musicali all’età di sette anni con il Maestro Leonello Godoli. Grazie ad una borsa di studio ha studiato nel Collegio del Mondo Unito dell’Atlantico dal 1992 al 1994, dove ha proseguito gli studi liceali e musicali sotto la guida della violoncellista Sharon McKinley, avvicinandosi anche alla prassi esecutiva antica con la violinista rinascimentale Katherine Mackintosh.. Nel 1997 ha conseguito il Diploma di Violoncellista alla Regia Accademia Filarmonica di Bologna, diventandone Accademico, e nel 1998 si è diplomato sotto la guida del Maestro Rocco Filippini presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Dal 2007 è membro dell’Ensemble di musica contemporanea Fontana Mix di Bologna.
È possibile prenotare i biglietti dal sito www.museibologna.it/musica.
Ingresso: gratuito fino ad esaurimento posti
Info: www.museibologna.it/musica