Arriva al Polo Doc di Bologna “Milano Pastis”, il nuovo romanzo di Davide Pappalardo

0
256

Nuovo appuntamento culturale a cura di Doc Live nel #PoloDocBologna inaugurato in autunno in pieno centro città (via San Lorenzo, 20), che unirà letteratura e musica. Martedì 17 dicembre, alle ore 18.30, si terrà la presentazione del romanzo di Davide Pappalardo, Milano Pastis, ispirato alla famigerata rapina di via Montenapoleone del 1964 e in libreria dallo scorso 15 novembre, edito da Excalibur (collana RaccontaMI – pp. 204, euro 20). All’incontro, moderato dal giornalista Stefano Zanerini, parteciperà EDY, che ha inserito il brano Milano Pastis nel suo ultimo album solista Variazioni (Goodfellas Records). Il cantautore si esibirà live eseguendo cinque brani, tra cui quello ispirato al romanzo dell’autore siciliano.

Pappalardo prende spunto da un fatto realmente accaduto nella scrittura di Milano Pastis: la rapina di via Montenapoleone del 1964. Un caso che all’epoca sconvolse Milano e non solo, come si può desumere anche dagli articoli dell’epoca a firma di Dino Buzzati. Pappalardo romanza la vicenda ma il suo è un lavoro documentato con ricerche anche sui giornali dell’epoca, sentenze, rapporti di polizia. E con un balzo nel tempo ci porta all’aprile del 1964 quando, mentre Bobby Solo scala le classifiche con Una lacrima sul viso e la Ferrero lancia la Nutella, la quiete dell’elegante via Montenapoleone viene turbata da sgommate di auto e raffiche di mitra. In una manciata di minuti i banditi portano via un ingente bottino da una gioielleria. Alcuni di loro parlano con accento francese. «É una signora rapina», scriverà Buzzati sul Corriere. Uno degli episodi criminali rimasto nell’immaginario del nostro Paese. Un fatto che apre domande ancora senza risposta.

All’interno del libro è presente una sorpresa per i lettori: chi acquisterà il volume potrà ascoltare il brano di EDY tramite un link nascosto fra le pagine del romanzo.

L’evento si terrà all’interno del nuovo #PoloDocBologna. Con i suoi 300 metri quadrati di spazio dedicati alla cultura, alla creatività e all’innovazione, il polo è il primo hub creativo della Rete Doc, in Italia il maggiore network cooperativo del settore, con 8.000 soci, 30 anni di storia e 35 uffici, di cui uno all’estero, a Parigi.

A pochi minuti da Piazza Maggiore e dalla Stazione Centrale, un luogo di confronto e d’incontro e progettualità tra l’intera città e i professionisti soci della Rete Doc: comunicatori, musicisti, tecnici dello spettacolo, artisti, makers, giornalisti, educatori, editori ed esperti del mondo digitale. Eventi periodici, corsi di formazione, mostre e presentazioni animeranno quella che fino a pochi anni fa era stata la sede di una banca e che oggi, grazie all’impegno di Doc, viene trasformata in un luogo dove l’Arte si fa Valore.

L’autore

Davide Pappalardo è nato in Sicilia, classe 1976. Dopo alcuni anni trascorsi a Roma approda a Bologna, dove oggi vive e lavora. Al suo attivo ha tre romanzi e diversi racconti. Con Buonasera (signorina) (Eclissi, 2017) ha vinto il premio “Nero Digitale” al concorso Garfagnana in Giallo. Con Che fine ha fatto Sandra Poggi? (Pendragon, 2019) ha vinto il premio per il miglior Book Trailer al Festival delle Arti Cinema e Libri “Il Cartoceto”.

EDY

All’anagrafe Alessio Edy Grasso, è un compositore, autore, musicista e produttore. Nato a Milano il 17 novembre del ’76 e cresciuto a Catania, attualmente vive a Roma. Nel 1990 fonda i Marketa, una band che suona brani pop inediti in italiano che vincerà una serie di premi per band emergenti. Nel 1996 fonda gli Youth Against Fascism poi diventati jasminshock, con i quali scrive, suona e produce due. Nel 2007 fonda gli UltraviXen, trio Avant-Punk. A fine 2018, pubblica il primo disco da solista, Variazioni, per Goodfellas Records.