BilBOlbul – Festival Internazionale di Fumetto: a Bologna la 13ma edizione

0
132

Al via la tredicesima edizione di BilBOlbul, Festival Internazionale di Fumetto, in programma a Bologna dal 29 novembre al 1 dicembre, a cura di Associazione Hamelin.

Lo spaesamento come condizione costitutiva del presente è il perno attorno cui si organizza il Festival, che ha chiamato a raccolta autori e autrici che hanno lavorato, con stili e sguardi differenti, sulla tematica: come ogni anno BilBOlbul diventa quindi non solo una vetrina per le migliori produzioni del fumetto d’autore, ma l’orizzonte entro cui leggere alcune problematiche della contemporaneità.

Tra gli ospiti più attesi Nora Krug, autrice di Heimat (Einaudi), accolto dalla critica internazionale come uno dei più importanti libri degli ultimi anni: la storia del suo ritorno in patria, la Germania, dopo vent’anni negli Usa e la ricostruzione della storia della sua famiglia e del ruolo che ebbe durante il nazismo. La mostra omonima è ospitata dal Museo internazionale e biblioteca della musica.

E ancora Yvan Alagbé, autore franco-beninese che pubblica per la prima volta in Italia il suo Negri gialli e altre creature immaginarie (Canicola, in collaborazione con BilBOlbul): l’Accademia di Belle Arti ospiterà la mostra Una storia dell’amore, che tra le altre cose espone le tavole di un libro, Apocalypse des Oiseaux, cui Alagbé lavora da 8 anni nel tentativo di disegnare una storia universale dell’amore.

Chris Reynolds,costruttore di un universo narrativo che fa da specchio a molte delle inquietudini del presente, torna sulle scene proprio in occasione di BilBOlbul, dopo un’assenza di quasi vent’anni, con la mostra Giorni nuovi… e migliori?, allo Spazio B5.

Negli stessi giorni del Festival e in collaborazione con esso, si tiene la grande mostra dedicata ad Alberto Breccia, organizzata da Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna con il sostegno di Comune di Bologna – Istituzione Biblioteche Bologna a cura di Daniele Brolli.