BOAFRIQUE 2019: CONCERTI E PROIEZIONI DEDICATI ALL’AFRICA

0
62

Torna a Bologna per il terzo anno consecutivo BoAfrique, l’evento nato dalla collaborazione tra Estragon Club e CEFA Onlus, inserito nella programmazione del festival estivo BOtanique.

Dal 17 al 20 luglio i giardini universitari di via Filippo Re si riempiranno di musica e immagini dall’Africa, per sensibilizzare il pubblico su solidarietà e diritti umani.

Quest’anno il BoAfrique diventa ecosostenibile: alla luce dell’utilizzo solo dei bicchieri in policarbonato in tutta l’area del BOtanique, nei 4 giorni dedicati all’Africa sarà possibile devolvere la cauzione di 1 euro al progetto CEFA “Thamani- Value not waste”. Si tratta di un laboratorio artigianale per il riuso creativo della plastica, realizzato nel villaggio di Matembwe in Tanzania e che coinvolge donne vulnerabili. Le donne ricicliano artigianalmente bottiglie di plastica unendole alle colorate stoffe tanzaniane: il risultato sono bellissimi braccialetti che aiutano l’ambiente e la comunità.

Durante le quattro serate CEFA Onlus sarà presente con un proprio spazio dove verranno proposti prodotti solidali tra cui proprio i bracciali creati con la plastica riciclata dalle donne della Tanzania. Sarà possibile inoltre partecipare alla lotteria solidale per vincere due biglietti per il concerto del Grupo Company Segundo da Biena Vista Social Club, in programma il 25 luglio al BOtanique.

A inaugurare questa edizione del BoAfrique, mercoledì 17 luglio saliranno sul palco gli Al Raseef, un gruppo palestinese che fonda le sue radici nella musica di influenza araba e balcanica, raccogliendo e mescolando le diverse sonorità dei paesi del Mediterraneo.

Il 18 luglio, in occasione del Mandela Day, è prevista la proiezione del film “Mandela- La lunga strada verso la libertà”, il film biografico del 2013 diretto da Justin Chadwick. La serata sarà quindi un’occasione imperdibile per riflettere di formazione attraverso le parole dello stesso Mandela: “Education is the power to change the world”.

Il 19 luglio si viaggerà alla scoperta della musica nordafricana con l’esibizione di Nuri, esponente della scena alternativa tunisina, e Afrodelic, un tributo in musica a Gaoussou Diawara, poeta e padre dell’artista, i cui versi rivivono nei mix di elettronica e musica tradizionale Maliana del figlio. Il 20 luglio, a chiudere il BoAfrique, saranno i The Liberation Project, il collettivo basato su 7 musicisti sudafricani, che insieme agli ospiti internazionali fonde musiche africane, italiane e cubane. Il gruppo, promotore di messaggi di libertà, inclusione e convivenza civile, sta anche accompagnando Jovanotti nel tour estivo nelle spiagge italiane. Ospite straordinario della serata sarà l’ambasciatore del Sudafrica, Shirishi Soni.

I Giardini di via Filippo Re apriranno come sempre alle ore 20 con l’area relax, stand gastronomici, il bar con birre artigianali e cocktail. Tutto completamente “Plastic free”.

Tutte le serate del BoAfrique prevedono un ingresso a offerta libera a sostegno delle donne della Tanzania coinvolte nel progetto “Thamani- Value notwaste”.

BOtanique 10.0 fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosse e coordinate dal Comune di Bologna, e proseguirà fino al 27 luglio.

Per info e aggiornamenti: http://www.botanique.it e https://www.facebook.com/BOtaniqueFestival