BOLOGNA AWARD 2019, FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITA’

0
430

La preview di Bologna Award Festival è in programma venerdì
11 ottobre, a Librerie.coop Ambasciatori nel cuore della città: appuntamento alle 17.30 per gli eventi inaugurali dedicati al “Bosco degli scrittori e altre storie di sostenibilità”.
Alla guida dell’incontro un volto decisamente familiare al grande pubblico, il conduttore
televisivo Patrizio Roversi, e con i protagonisti converseranno anche il presidente di
Fondazione FICO Andrea Segrè e il Segretario generale Alessandro Bonfiglioli. Si parte
con il dialogo che vedrà protagonista lo scrittore Gian Mario Villalta, autore del romanzo
“L’olmo grande”, che ha inaugurato la collana Aboca “Il bosco degli scrittori”, e il direttore
editoriale Aboca, Antonio Riccardi, poeta e scrittore, al quale va il Premio Bologna
Award 2019 City of Food Master per l’innovativa linea di pubblicazioni sempre legate a
valori di rispetto e tutela dell’ambiente: un modo per ricordarci che la storia delle piante è da sempre, intrinsecamente, legata a quella delle persone. Gian Mario Villalta, direttore
artistico di pordenonelegge, racconta nel libro “L’olmo grande” la storia di un albero
gigantesco, simbolo e ultimo protagonista di una saga familiare in dissoluzione.
Subito dopo i riflettori si sposteranno sullo storico dell’alimentazione Massimo
Montanari, vincitore del City of Food master per l’impegno sul versante divulgativo condotto con la consapevolezza che Il cibo è cultura, Con lui dialogheranno gli antropologi
Marino Niola ed Eisabetta Moro, ordinari all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli,
impegnati sui temi della promozione della Dieta Mediterranea. Nel volume Laterza “Il cibo
come cultura” Massimo Montanari spiega che il cibo ha inventato e trasformato il mondo ed
è cultura da quando si produce a quando si fruisce. È il frutto della nostra identità e uno
strumento per esprimerla e comunicarla. Massimo Montanari insegna Storia medievale e
Storia dell’alimentazione all’Università di Bologna.
A conclusione degli incontri saranno consegnati i Premi Bologna Award 2019 “City
of Food Master” ad Antonio Riccardi e Massimo Montanari.
Bologna Award 2019, il Premio internazionale per la sostenibilità che festeggia la sua
4^ edizione, proporrà cinque giornate di incontri, dialoghi, lezioni, presentazioni editoriali,
vetrine di buone pratiche e dibattiti intorno alla sostenibilità fino a mercoledì 16 ottobre,
Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Promosso da CAAB e Fondazione FICO con la
Camera di Commercio e il Comune di Bologna, il Festival potrà contare su 25
“Ambasciatori” di sostenibilità, protagonisti italiani e internazionali come l’economista
inglese Raj Patel, il giornalista Riccardo Iacona, il presidente Macrogeo e direttore di Limes
Lucio Caracciolo, the “Gangsta Gardener” Ron Finley, la divulgatrice scientifica Eliana
Liotta, il direttore Grow New York City Michael Hurwitz, il poeta Davide Rondoni, le voci
di Decanter Rai Radio2 Federico Quaranta e Nicola Prudente, il regista Andrew Fierberg,
il poeta Franco Arminio, l’ecogiornalista Antonio Cianciullo e l’agroeconomista Andrea
Segrè, presidente di CAAB e Fondazione FICO. Ingresso libero, info e dettagli
www.bolognaaward.com