“Bologna città d’acqua” al Museo del Patrimonio Industriale

0
12

Domenica 13 ottobre alle ore 16,00 al Museo del Patrimonio Industriale – via della Beverara 123:
“Bologna città d’acqua” Visita guidata.
Tra XII e XVI secolo Bologna realizzò un complesso sistema idraulico artificiale, oggi in gran parte nascosto, composto da chiuse, canali e chiaviche che distribuivano a rete l’acqua in città, consentendo l’uso della risorsa idrica principalmente come fonte di energia per il funzionamento di numerosi opifici.
Tra questi spicca il mulino da seta “alla bolognese”, espressione tra le più alte di tecnologia preindustriale, utilizzato per la torcitura del filo di seta e dal quale si potevano ottenere preziosi filati e il velo. Tale prodotto, ampiamente commercializzato attraverso il canale Navile e spesso riprodotto nell’iconografia occidentale, rese celebre Bologna in tutta Europa sino alla fine del XVIII secolo.
Nel corso della visita sarà possibile, attraverso filmati, postazioni interattive, plastici e modelli funzionanti, ricostruire e visualizzare la storia, ancora per alcuni aspetti sconosciuta, di quando Bologna viveva sull’acqua.
Prenotazione obbligatoria allo 051 6356611 (entro le ore 13 di venerdì 11 ottobre).
Ingresso: biglietto museo (€ 5,00 intero / € 3,00 ridotto)
Info: www.museibologna.it/patrimonioindustriale