@ BOtanique – Il rap cumbiero militante di SARA HEBE

0
368

Venerdì 21 giugno dall’Argentina arriva al BOtanique, ai giardini universitari di via Filippo Re, il ciclone Sara Hebe.
La voce forte e la potenza dei live ne hanno fatto una delle artiste più rilevanti dell’America Latina.
L’incisivo hip-hop di Sara Hebe denuncia il sistema e le sue ingiustizie. Indipendente, militante, testimone degli sconvolgimenti della società argentina tanto quanto attore delle sue mutazioni, il rap cumbiero dell’artista argentina è la più grande prova che la resistenza può essere presente nella lotta ma anche nella musica.
Lo stile unico, il temperamento, le rime taglienti, Sara Hebe li deve anche alle sue origini. Il potere degli elementi della Patagonia sembra trovare una eco in ciascuno dei suoi testi. Contro venti e maree la poesia urbana di Sara Hebe si fonde al funk carioca, al reggae, al punk e alla cumbia per offrire ai fan uno show energico e pulsante.
Accompagnata sul palco dal bassista, beatmaker e produttore musicale Ramiro Jota e dal batterista Edu Morote, Sara Hebe presenterà al BOtanique il suo nuovo album Politicalpari uscito il 19 aprile scorso e tutti i suoi successi.

Il concerto avrà inizio alle ore 21,30.

I Giardini apriranno alle ore 20 con la consueta offerta di gastronomia, birre artigianali e angoli di verde per rilassarsi al fresco. Tutto completamente “Plastic free”.

Alle ore 20, come ogni venerdì, si aprirà anche il momento dedicato ai bimbi: Lo yoga del bradipo, il progetto di Noemi Bermani e Margherita Scarano. Sarà un momento di esplorazione e meditazione creativo per attraversare lo spazio del parco con occhi nuovi, per andare in cerca di foglie, frutti, semi, rami, cortecce, sassi… raccoglierli, catalogarli e infine assemblarli in combinazioni infinite di forme, colori, materie… L’incontro di venerdì 21 giugno avrà per titolo “Costruire Nidi”: fili paglia, mani che intrecciano; ecco cosa ci serve per assemblare dei piccoli nidi per accogliere gli uccellini migratori di passaggio in città.

L’ingresso al BOtanique venerdì 21 giugno è gratuito.