Centro Natura – Presentazione “La casa del Guercino a Bologna”

0
341

Venerdì 25 ottobre (ore 20.45) proseguono i festeggiamenti per vent’anni di attività del Centro Natura di Bologna (via degli Albari, 4/a) con la presentazione del volume La casa del Guercino a Bologna (Pendragon), a cura di Marta Cominato, Barbara Ghelfi, Daniele Galli, che presentano il libro assieme all’editore Antonio Bagnoli, alla presenza di Rosa Maria Amorevole, presidente del quartiere Santo Stefano.

Al termine della presentazione Miriam Forni, guida turistica appassionata del Guercino, ci svela alcuni aneddoti accompagnandoci a ripercorrere i passi dell’artista tra le antiche sale affrescate, in quella casa tra Via Sant’Alò e la piazzetta di San Nicolò.

In occasione dei primi vent’anni, il Centro Natura desidera condividere con la città e con tutti gli amici, che lo hanno accompagnato in questo lungo percorso, una storia poco conosciuta, che vede intrecciarsi le vicende più recenti di Centro Natura e la Casa del Guercino. Una targa posta al numero 3 di via Sant’Alò, in prossimità dell’antico ingresso, ricorda al passante che qui “Giovanni Francesco Barbieri detto Guercino Pittore abitò e tenne scuola”, si tratta della cosiddetta Casa grande, la prima ad essere acquistata dal Guercino e che ospita oggi una parte delle numerose attività del Centro Natura. Se il pian terreno dell’originaria abitazione è totalmente di pertinenza del Centro Natura, il livello superiore negli anni è stato frazionato e attualmente è diviso in diverse proprietà. Il Centro Natura è proprietario di diverse sale, tra cui la Sala del Camino (ex Sala Grande), antico salone d’onore in cui Guercino accoglieva i suoi illustri visitatori, tra i quali la regina Cristina di Svezia, e nel quale oggi si trovano tracce di decorazioni che sanno ancora farsi carico della prestigiosa memoria del palazzo.

Il libro La casa del Guercino a Bologna è stato voluto da Centro Natura ed è frutto di una ricerca condotta da Marta Cominato, ricerca che sarà parte integrante della sua tesi di laurea magistrale in Beni archeologici, artistici e del paesaggio: storia, tutela e valorizzazione dell’Università di Bologna.

I soci di Centro Natura, hanno da sempre saputo che il grande pittore centese ha vissuto in questo stabile, ma non conoscevano nient’altro. Confrontandosi sul tema “onorare la storia” e ricordare le proprie origini è stato anche naturale porsi alcune domande sul Guercino e sulla sua presenza tra le mura degli spazi in cui oggi abita Centro Natura. La soluzione è stata trovata coinvolgendo la professoressa Barbara Ghelfi, docente di Storia dell’arte moderna presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, e studiosa del Guercino, che ha individuato in Marta Cominato la persona giusta per realizzare il volume. Il Centro Natura ha così intrapreso con entusiasmo e passione questo percorso di ricerca, assieme alle studiose, dando la possibilità di condividere ed ammirare le splendide sale che hanno ospitato la casa e la “bottega” di uno dei maggiori artisti della nostra regione. Così nelle parole di Daniele Galli del Centro Natura: …Non possiamo che esprimere grande contentezza per aver deciso di intraprendere questo percorso, a cui si aggiunge, visti anche gli esiti della ricerca, la nostra soddisfazione nell’essere riusciti ad acquistare l’immobile pensando a cosa sarebbe successo se non l’avessimo fatto; era già pronto un progetto di realizzazione di alcuni appartamenti e garage che con molta probabilità, avrebbe disperso per sempre un patrimonio che da vent’anni condividiamo con l’intera città…”

Situato nel cuore di Bologna, il Centro Natura è un’oasi di relax, uno spazio multifunzionale di 1200 mq. dedicato al benessere naturale. Il Centro ospita spazi destinati ad attività di diversa natura: un ristorante biologico vegetariano, palestre nelle quali si alternano corsi e seminari di discipline orientali e occidentali, un centro benessere che offre un’ampia varietà di trattamenti, un’area di formazione per operatori del benessere, tra cui spicca la famosa Scuola di Naturopatia, diretta dalla dott.ssa Marcella Brizzi e dal prof. Erus Sangiorgi. Il Centro è anche un luogo orientato a promuovere la conoscenza e l’incontro di culture: numerose, infatti, le conferenze e gli incontri gratuiti e aperti a tutti, ospitati nella splendida Sala del Camino, e le mostre fotografiche e di arte contemporanea, ospitate negli spazi dedicate alla ristorazione.

L’anniversario è l’occasione per il Centro di riguardare alle sue origini e alla sua storia e di riflettere sulla grande attualità dei principi su cui si è fondato. Principi che, racchiusi già nel nome, sono quelli di riportare al centro della propria attività e di qualsiasi processo la persona e la salvaguardia dell’ambiente e l’incontro con altre culture e stili di vita sostenibili: tematiche oggi urgentemente all’ordine del giorno. Nel suo DNA, infatti, la promozione di stili di vita in armonia e a contatto con la natura nel rispetto di sé stessi e degli altri; la tutela dell’ambiente e l’adozione di stili di vita sostenibili, l’attenzione e la promozione dell’agricoltura biologica, nonché di forme di collaborazione tra i soggetti impegnati nella difesa dell’ambiente e nel contrastare ogni forma di discriminazione, emarginazione e violenza. La storia del movimento naturista bolognese, che ha origine nel 1969, trova la sua sintesi naturale nel progetto di Centro Natura, dove da vent’anni vengono sviluppati progetti di formazione, diffusione e condivisione dei valori naturisti. Centro Natura rende omaggio alla storia di questo movimento, ed in particolare al lavoro di tutti coloro che hanno creduto nel progetto, avviando una seria di iniziative che rinforzeranno il ruolo di Centro Natura nel tessuto sociale della città di Bologna.