Concerto di Mihretu Ghide & Panacea al Museo della Musica

0
73

Prosegue domani, martedì 27 agosto, alle ore 21,00, (s)Nodi: dove le musiche si incrociano, il festival dedicato alle “musiche inconsuete” in corso fino al 17 settembre 2019 presso il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna, in Strada Maggiore 34.

Per il sesto appuntamento, il viaggio alla scoperta dei ricchissimi patrimoni musicali di tutto il mondo fa rotta verso l’Africa con il sorprendente incontro tra i canti in tigrino e le sonorità del krar (cordofono tradizionale dell’Africa orientale) del musicista eritreo Mihretu Ghide e la sperimentazione tra atmosfere etniche e ricerca elettroacustica del duo world/dub salentino Panacea, da cui nasce un mondo sonoro “senza confini“ al tempo stesso antico e contemporaneo e dal fascino ipnotico e visionario.

Mihretu Ghide & Panacea
Mihretu Ghide, voce e krar
Michele Longo, calabash e percussioni
Casimiro Erario, tastiere e synth bass

Mihretu Ghide è un cantautore Eritreo originario di Barantu. Rifugiato politico in Italia dal 2008, comincia a collaborare da subito con i Panacea.
Usa il Tigrino, lingua dell’omonima etnia a cui appartiene, e suona il Krar, un cordofono tradizionale dell’Africa orientale che si declina in diverse varianti morfologiche.
Panacea è una formazione italiana, composta dai musicisti salernitani Michele Longo e Casimiro Erario che lo fondano nel 1998.
Da sempre a loro agio nelle atmosfere etniche e nella ricerca del tradizionale, hanno saputo accedere alle più moderne sonorità della world, ambient e dub music apportando alle composizioni una misurata sperimentazione elettro–acustica.
Insieme, Mihretu Ghide & Panacea propongono brani inediti che intessono la pittura sonica di un’Africa vista dall’occidente. Il risultato è un’estetica dal fascino ipnotico che veicola il senso pieno di una musica “senza confini”, autenticamente visionaria, al tempo stesso antica e contemporanea come solo la multiculturalità linguistica ed etnica può fare.

Il festival (s)Nodi: dove le musiche si incrociano fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

Biglietto:
€ 10 | € 8 studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni

Nelle serate di concerto la biglietteria apre alle ore 20.00.
L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti.
Fino alle ore 12.00 del giorno del concerto è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) sul sito www.museibologna.it/musica.
I biglietti prenotati possono essere ritirati fino a 15 minuti prima dell’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.
In caso di disdetta si prega di annullare la prenotazione inviando una mail aprenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando allo 051 2757711 (dal mercoledì al venerdì, ore 10.00 – 16.00).

Informazioni:
Museo internazionale e biblioteca della musica
Strada Maggiore 34 | 40125 Bologna
tel. +39 051 2757711
museomusica@comune.bologna.it
www.museibologna.it/musica
Facebook: Museo internazionale e biblioteca della musica