Destinazione turistica, istituito l’ufficio unico. Cinque dipendenti del Comune lavorano a Palazzo Malvezzi

0
145

La Città metropolitana e il Comune di Bologna hanno istituito l’ufficio unico “Destinazione turistica” per incrementare l’efficacia delle azioni programmatiche e organizzative di promozione turistica, da tempo effettuate in stretta collaborazione.
Le Giunte dei due enti hanno infatti approvato nell’ultima seduta la Convenzione che istituisce il nuovo Ufficio che diverrà operativo da inizio dicembre presso la sede dell’Area Sviluppo economico della Città metropolitana.

Si tratta di una fase sperimentale, con durata fino al giugno 2020 eventualmente rinnovabile, che prevede l’utilizzo temporaneo e condiviso di personale. Nello specifico sono assegnati alla Città metropolitana in via temporanea e parziale 5 dipendenti a tempo indeterminato del Comune, che pur lavorando a Palazzo Malvezzi, rimangono dipendenti del Comune, senza oneri finanziari aggiuntivi per entrambi gli enti.
La collaborazione così individuata attraverso la condivisione di personale e l’istituzione di un Ufficio preposto è pienamente coerente con il ruolo di hub istituzionale riconosciuto alla Città metropolitana di Bologna e con la funzione di Destinazione turistica riconosciuta dalla recente legge regionale sul Turismo.

Dopo la scelta di Comune e Città metropolitana di condividere le strategie di sviluppo turistico attraverso linee guida pluriennali, la decisione di condividere le risorse finanziarie attivando con un solo bando un soggetto unico, Bologna Welcome, per l’attuazione delle strategie, questo è l’ultimo tassello che individua una struttura unitaria per l’operatività delle azioni di promozione turistica.

L’Ufficio unico si occuperà di supporto agli organi della Destinazione turistica, dello sviluppo di prodotti turistici e gestione di prodotti esistenti e dello sviluppo dei tavoli territoriali, della comunicazione istituzionale e promozione, della gestione del contratto con la DMO.