“Di non vulgare artifizio” Il collezionismo storico della ceramica a Bologna e le raccolte dei Musei Civici d’Arte Antica

0
22
EPSON scanner image

Venerdì 8 ottobre alle h 17.15, presso la Sala del Lapidario del Museo Civico Medievale di Bologna (Via Manzoni 4) si svolgerà la presentazione del volume Di non vulgare artifizio. Il collezionismo storico della ceramica a Bologna e le raccolte dei Musei Civici d’Arte Antica a cura di Silvia Battistini, Sandra Costa, Mark Gregory D’Apuzzo, Irene Di Pietro, Massimo Medica, Michela Tessari, pubblicato da Bononia University Press (Bologna, 2020).

Attraverso l’analisi delle collezioni di ceramica dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, il libro ricostruisce sia gli apporti dei grandi protagonisti del collezionismo, le funzioni sociali e decorative attribuite alle loro raccolte, sia il sistema delle manifatture, delle botteghe e dei circuiti commerciali che collegavano la città all’Europa. La diffusione di forme, iconografie e tecniche della ceramica è così ricollocata all’interno di dinamiche internazionali che attestano l’evoluzione del gusto nell’ambito della produzione e del collezionismo di arti decorative.
Ai nuclei storici del Museo Civico Medievale, del Museo Davia Bargellini e delle Collezioni Comunali d’Arte fa eco una diffusa presenza della ceramica nella decorazione di chiese e palazzi: la ricerca intende così anche offrire lo spunto per visite tematiche della città capaci di unire la conoscenza delle collezioni ceramiche dei musei alla fruizione nel territorio di un patrimonio di alto artigianato ancora poco noto.

Saluti istituzionali
Massimo Medica, direttore dei Musei Civici d’Arte Antica di Bologna

Le opportunità della Scuola di Specializzazione in Beni Storico – Artistici dell’Università di Bologna
Daniele Benati, direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Storico – Artistici, Università di Bologna

Obiettivi e risultati di una collaborazione didattica e di ricerca sul collezionismo delle ceramiche a Bologna
Sandra Costa, Università di Bologna

La ceramica nel collezionismo bolognese
Françoise Barbe, conservateur en chef au Musée du Louvre (in videoconferenza)

Scelte editoriali: l’apertura ai giovani studiosi e alla dimensione internazionale della ricerca
Dominique Poulot, Université Panthéon-Sorbonne, co-direttore della collana Arte – Collezioni Luoghi Autori, Bononia University Press

In occasione della presentazione del volume verrà eccezionalmente esposta al pubblico una selezione di ceramiche della raccolta del Museo Civico Medievale introdotta da Irene Di Pietro, Università di Bologna.

Ingresso gratuito, prenotazione telefonica obbligatoria: tel. 051 2193930 / 051 2193916 (giovedì h 10.00-14.00; venerdì h 14.00-19.00)
Si ricorda che, in base al D.L. 23 luglio 2021 n. 105, per accedere negli spazi museali è obbligatorio essere in possesso di certificazione verde Covid-19, il cosiddetto green pass.
Il green pass non è richiesto per le persone escluse per età dalla campagna vaccinale (fino a 12 anni) oppure esenti sulla base di motivazioni mediche certificate.

Sarà possibile seguire la presentazione anche via streaming tramite la piattaforma Teams di Bononia University Press al seguente link: https://bit.ly/presentazione_8ottobre.

Informazioni
Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini
Strada Maggiore 44 | 40125 Bologna
Tel. +39 051 236708
museiarteantica@comune.bologna.it
www.museibologna.it/arteantica
Facebook: Musei Civici d’Arte Antica
Twitter: @MuseiCiviciBolo