DINO BUZZATI A FUMETTI al LaboratOrio di San Filippo Neri

0
193

Venerdì 15 marzo alle ore 20.30 al LabOratorio di San Filippo Neri, per il ciclo LIBRI IN SCENA PAOLO VALERIO presenta DINO BUZZATI A FUMETTI con proiezioni originali del 1969. Ingresso libero

“Capita nella vita di fare cose che piacciono senza riserve. ‘Poema a fumetti’ per me è una di queste come ‘Il deserto dei tartari’ o come ‘Un amore’”. Così Dino Buzzati presentava ai suoi lettori ‘Poema a fumetti’, un libro forse a lungo sottovalutato. E ora quel volume è diventato uno spettacolo su testi e disegni appunto di Buzzati. Prodotto dal Teatro Stabile di Verona in occasione del quarantesimo della scomparsa dello scrittore, ‘Poema a fumetti’ ha per protagonista Paolo Valerio su musiche di Antonio De Pofi eseguite dal vivo al pianoforte da Sabrina Reale e si avvale delle videoproiezioni delle immagini originali del ‘poema buzzattiano’ uscito in libreria con grande scalpore nel settembre 1969. Un poema sperimentale che anticipò il graphic novel. Raffinatissima rivisitazione del mito di Orfeo e Euridice, lo spettacolo propone una selezione delle oltre duecento tavole disegnate da Buzzati e delle relative didascalie: vecchie case popolate da fantasmi, sensuali donne seminude che richiamano l’erotismo di Crepax e Manara, scale metafisiche che non si sa bene dove conducano, strani aldilà dal sapore sartriano, babau, vecchi cani, montagne, scheletri e l’immancabile deserto finale su cui dominano le turrite torri dell’eternità. Un excursus che è una sintesi poetica della visione del mondo da parte dello scrittore.

Paolo Valerio, diplomato alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano, è dal 1994 direttore artistico del Teatro Nuovo di Verona. Due anni prima aveva curato come regista e interprete ‘Amleto’, proseguendo poi un suo ricco percorso scespiriano. Come regista, ha avuto sempre particolare sensibilità verso Dino Buzzati, dirigendo tra l’altro le versioni teatrali de ‘Il Deserto dei tartari’ e del racconto ‘Sette piani’. Si è appena conclusa, a Venezia in occasione del Carnevale, la lunga tournée delle “Baruffe chiozzotte” (una delle sue ultime regie) che sono state in cartellone anche al Teatro Mossovet di Mosca dal 14 al 16 novembre.