Finanza alternativa: l’ascesa dell’equity crowdfunding in Italia

0
48

La finanza digitale e alternativa ai canali di credito tradizionali è in continua crescita. L’Osservatorio del Politecnico di Milano ha realizzato il terzo Quaderno di Ricerca sulla Finanza Alternativa per le PMI in Italia. In questo studio è stato evidenziato come nel periodo compreso tra luglio 2019 e giugno 2020 il volume di affari relativo alla finanza alternativa ha raggiunto la quota record di 2,67 miliardi di euro.

Anche in un anno complesso, dal punto di vista economico, come il 2020, la finanza alternativa ha incuriosito, quindi, gli investitori. In particolare, tra i vari canali più gettonati dai finanziatori va citato il settore della raccolta capitali. Questa modalità di raccolta fondi, chiamata anche crowdfunding, si pone l’obiettivo di finanziare progetti promossi dalle singole società.

In particolare, la tipologia dell’equity crowdfunding, che ha raccolto un totale di 76,6 milioni di euro, ha dominato la scene con una crescita del 56% rispetto al periodo precedente. Nello specifico, le risorse maggiore vengono veicolate dal real estate crowdfunding, settore in cui si attuano le operazioni più consistenti.

Tra le piattaforme più affidabili che operano nell’ambito equity crowdfunding Italia, troviamo la Concrete Investing. Questo portale online è un vero punto di riferimento nel panorama italiano per il finanziamento di progetti immobiliari di pregio e promette sviluppi interessanti anche in un anno difficile come quello in corso.

La crescita del settore equity crowdfunding immobiliare è dovuta a vari fattori. Tra tutti, possiamo citare l’opportunità per le imprese di accedere a canali di credito alternativi rispetto ai tradizionali istituti bancari.

Per tutte quelle società che sono state colpite duramente dalla crisi economica degli ultimi anni, infatti, questa nuova modalità di finanziamento ha rappresentato una boccata d’aria fresca, permettendo un deciso rilancio del settore immobiliare.

Allo stesso tempo, alcuni dei motivi alla base del successo ottenuto consistono nell’eventualità di diversificare gli investimenti e impegnare somme di denaro minori da parte degli investitori. La possibilità di gestire direttamente, in autonomia e senza intermediari i propri investimenti ha attratto, inoltre, anche i risparmiatori minori.

Se in passato l’investimento immobiliare era riservato a finanziatori in grado di investire grandi somme di denaro, infatti, il crowdfunding ha consentito a chiunque di potervi accedere.

La tutela e il controllo a cui sono sottoposte le piattaforme che erogano questo tipo di servizio, sono ulteriori benefici a vantaggio di questa modalità di investimento. I portali sono, infatti, sottoposti alla vigilanza della Consob per garantire la salvaguardia delle operazioni finanziarie.

Le piattaforme come la Concrete Investing rappresentano quindi una nuova tipologia di investimento affidabile e controllato, a cui è possibile partecipare anche con somme di denaro contenute e a basso rischio.