Giusella Finocchiaro confermata Presidente della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna

0
118
190619 BOLOGNA . Conferenza stampa e ritratti Presidente Giusella Finocchiaro.Foto di FDM/A.RUGGERI

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna ha confermato all’unanimità, nella seduta di lunedì 8 luglio, la carica di Presidente all’avvocato Giusella Finocchiaro per i prossimi quattro anni.

Giusella Finocchiaro prosegue il lavoro iniziato quattro anni fa, che ha portato la Fondazione del Monte a ridefinire la propria identità e il proprio ruolo, in un contesto finanziario, sociale e politico fortemente incerto e instabile. Finocchiaro ha traghettato la Fondazione da un modello meramente erogativo a uno più partecipativo; si sono investiti più di 24 milioni di Euro nel sociale, nella ricerca scientifica, nella cultura e nell’educazione e sono state promosse 1.276 iniziative. Con la sua direzione sono stati abbattuti i costi ordinari di funzionamento del 25%.

«Sono onorata e orgogliosa di guidare questa Fondazione, che rappresenta un modello di innovazione anche in ambito nazionale – dichiara Finocchiaro – Daremo supporto a iniziative di impatto rilevante per i nostri territori, perseguendo la nostra missione: favorire educazione, integrazione, coesione sociale e rigenerazione urbana.»

Biografia: Noto avvocato e professore ordinario di diritto di Internet e di diritto privato all’Università di Bologna, Giusella Finocchiaro rappresenta l’Italia nella Commissione sul commercio elettronico dell’UNCITRAL (Commissione delle Nazioni Unite per il Diritto del Commercio Internazionale), di cui è presidente.
È autrice di numerose monografie e articoli in materia di commercio elettronico, protezione dei dati personali, diritto di internet e tutela della proprietà intellettuale, ed è corrispondente italiana per numerosi progetti della Commissione Europea. È stata Presidente del gruppo di lavoro incaricato dal Ministero di Giustizia di redigere il decreto di adeguamento dell’ordinamento italiano al Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali.
È stata sindaco e membro dell’organismo di vigilanza di Cassa depositi e prestiti.
È membro del Giurì dell’Autodisciplina Pubblicitaria, membro del Consiglio dell’ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa) e membro dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna.