Il catalogo della mostra Metodo Simoncini (Museo del Patrimonio Industriale, 2017) premiato al Compasso d’Oro 2020

0
24

L’Istituzione Bologna Musei ha il piacere di annunciare il prestigioso riconoscimento ottenuto dal catalogo della mostra Metodo Simoncini. Ricerca di un’estetica dell’insieme che ha avuto luogo nell’autunno 2017 al Museo del Patrimonio Industriale di Bologna. Tra i prodotti del migliore design italiano presentati il 9 settembre nella nuova sede dell’ADI DESIGN MUSEUM, la pubblicazione progettata dai designers Mirit Wissotzky e Manuel Dall’Olio – studio Dina&Solomon ha ottenuto la Menzione d’Onore del Compasso d’Oro, il più importante riconoscimento al mondo nel campo del design.

Il catalogo dell’esposizione, dedicata a Francesco Simoncini, grande innovatore nel campo del design di caratteri tipografici, creatore di celebri font che sono passati sotto gli occhi di milioni di lettori per oltre quarant’anni e sono tutt’ora apprezzati in tutto il mondo, entra così nella prestigiosa Collezione Compasso d’Oro ADI, dichiarata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali di “eccezionale interesse artistico e storico”. La mostra è stata realizzata nell’ambito di Griffo la grande festa delle lettere in collaborazione con Istituzione Bologna Musei | Museo del Patrimonio Industriale e con il sostegno della Fondazione Aldini Valeriani e dell’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale.

Il design del volume si ispira ai valori di chiarezza e precisione, tipici dell’approccio al progetto di Francesco Simoncini, e ai materiali originali dell’azienda, in particolare l’archivio dei disegni esecutivi dei caratteri conservato presso il Museo del Patrimonio Industriale, privilegiando la tipografia affiancata da foto dell’epoca e colori decisi. Il dialogo tra contenuto scientifico e forma espressiva che caratterizza il catalogo è arricchito dai saggi di Antonio Cavedoni, type designer, e Elisa Rebellato, studiosa di storia dell’editoria, che ripercorrono sia la vicenda imprenditoriale di Simoncini sia l′analisi dei caratteri prodotti dalle sue Officine.

Metodo Simoncini è uno dei frutti della continua ricerca di nessi e contenuti di Griffo la grande festa delle lettere, il progetto multidisciplinare che ha coinvolto numerosi enti e istituzioni in Italia e all’estero, per divulgare la storia dell’incisore di caratteri inventore del carattere corsivo Francesco Griffo e delle lettere, strumento prezioso che ci accompagna ogni giorno. Il progetto nel suo insieme è rappresentato nella MOSTRA XXVI COMPASSO D’ORO – METTERE RADICI, visibile all’ADI Design Museum di Milano fino al 16 settembre 2020. L’Osservatorio permanente del Design ADI ha inoltre selezionato il progetto Griffo la grande festa delle lettere per la pubblicazione sull’ADI Design Index 2019, nella categoria “Ricerca Teorico, storico, critica e progetti editoriali”.

Premio ADI Compasso d’Oro
Istituito nel 1954, il Premio Compasso d’Oro ADI è il più antico ma soprattutto il più autorevole premio mondiale di design. Nato da un’idea di Gio Ponti fu per anni organizzato dai grandi magazzini la Rinascente, allo scopo di mettere in evidenza il valore e la qualità dei prodotti del design italiano allora ai suoi albori. Successivamente esso fu donato all’ADI che dal 1958 ne cura l’organizzazione, vigilando sulla sua imparzialità e sulla sua integrità. I quasi trecento progetti premiati in oltre cinquant’anni di vita del premio, insieme ai quasi duemila selezionati con la Menzione d’Onore, sono raccolti e custoditi nella Collezione Storica del Premio Compasso d’Oro ADI la cui gestione è stata affidata alla Fondazione ADI, costituita all’uopo dall’ADI nel 2001. Il premio Compasso d’Oro viene assegnato sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI, costituito da una una commissione di esperti, designer, critici, storici, giornalisti specializzati, soci dell’ADI o esterni a essa, impegnati tutti con continuità nel raccogliere, anno dopo anno, informazioni e nel valutare e selezionare i migliori prodotti i quali vengono poi pubblicati negli annuari ADI Design Index. Con un’iniziativa che non ha precedenti nell’ambito del design internazionale il Ministero dei Beni Culturali – Soprintendenza Regionale per la Lombardia, con Decreto del 22 Aprile 2004, ha dichiarato “di eccezionale interesse artistico e storico” la Collezione Storica del Premio Compasso d’Oro ADI, inserendola conseguentemente nel patrimonio nazionale.

Info su Griffo la grande festa delle lettere: www.griffoggl.com
Mostre, video, installazioni, laboratori, conferenze, progetti editoriali, sono gli ingredienti di un vasto programma di attività diffuso sul territorio e indirizzato a pubblici diversi, permettendo di valorizzare le eccellenze culturali del territorio e favorendo occasioni di scambio e confronto tra diverse discipline senza dimenticare la dimensione internazionale. Il comitato scientifico composto dai più importanti esperti sulla storia della tipografia è stato presieduto da Umberto Eco. Progetto ideato e curato da Dina&Solomon (Mirit Wissotzky e Manuel Dall’Olio), in collaborazione con Comune di Bologna, Istituzione Bologna Musei, Università di Bologna.