In Casa della Conoscenza: Generazioni connesse

0
190

Quali effetti ha l’ambiente digitale nelle generazioni che vi sono “immerse” dalla nascita? Esiste un modo per rendere l’informatica e Internet un’opportunità educativa? Come ci definisce quello che scriviamo sui social? Queste alcune delle domande, di interesse per genitori e figure educative ma non solo, cui si tenterà di rispondere da varie prospettive disciplinari nel convegno “Generazioni connesse. I nuovi processi di costruzione dell’identità nella virtualità della rete” che Percorsi di Pace, insieme a Biblioteca C. Pavese e LInFA Luogo per Infanzia, Famiglie, Adolescenza, propone sabato 28 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in Casa della Conoscenza (via Porrettana, 360 – Casalecchio di Reno) – Piazza delle Culture.

Il convegno sarà aperto dal saluto istituzionale del sindaco di Casalecchio di Reno Massimo Bosso.

A seguire, alle ore 9.15, il primo intervento sarà affidato a Fabiana Manservisi, ricercatrice dell’Istituto Ramazzini di Bologna, su “Onde elettromagnetiche a radiofrequenza: lo studio sperimentale dell’Istituto Ramazzini e lo sviluppo delle nuove tecnologie 5G”.

Federico Chicchi, professore dell’Università di Bologna e sociologo esperto nelle trasformazioni cognitive legate alle nuove tecnologie, parlerà di “Crisi della presenza: soggettività e dipendenze al tempo del digitale”.

La sociolinguista specializzata in comunicazione digitale Vera Gheno, a lungo collaboratrice dell’Accademia della Crusca, illustrerà come “La felicità vien scrivendo: stare in rete è bello, se sai come fare”, alla luce delle sue pubblicazioni Sociallinguistica. Italiano e italiani dei social network (Cesati, 2017), Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello (Longanesi, 2018 – con Bruno Mastroianni) e del recentissimo Potere alle parole. Perché usarle meglio (Einaudi, 2019).

Con Gabriele Benassi, insegnante e animatore digitale dell’Istituto Comprensivo 21 di Bologna, scopriremo “Il tempo delle classi estese” e come le nuove tecnologie possono essere utilizzate al meglio nella didattica quotidiana.

Infine, Arianna Marfisa Bellini, psicoanalista e coordinatrice clinica del centro Dedalus di Bologna (specializzato nella cura dei nuovi sintomi del disagio giovanile), interverrà su “‘Like me’: l’importanza delle identificazioni online”.

Dopo un coffee break, il convegno riprenderà alle ore 11.30 con l’intervento videoregistrato di Daniele Novara, fondatore del Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti di Piacenza e tra i più importanti pedagogisti italiani. Al termine, previsto un ampio spazio riservato alle domande dal pubblico.

A moderare il convegno sarà Nicola Longhi del gruppo “Genitori in gioco”, il cui lavoro nella stagione 2018/19 è alla base del convegno.

“Genitori in Gioco” è nato nella primavera 2018, nell’ambito delle attività del Gruppo Formazione di Percorsi di Pace, per il coinvolgimento delle famiglie nell’azione educativa, troppo spesso delegata alla sola istituzione scolastica; si riunisce con periodicità mensile presso la Casa per la Pace “La Filanda”, e in vista di un nuovo anno di attività è sempre aperto a nuovi ingressi di interessate e interessati, non solo casalecchiesi.

Il convegno, a ingresso libero, sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube di Casa della Conoscenza, nel quale resterà successivamente disponibile la videoregistrazione.