INNOVATION MANAGER, LA PROFESSIONE CHE TRAGHETTA LE IMPRESE VERSO IL FUTURO.

0
287

Mercoledì 13 marzo alle 18:30 la presentazione del libro Innovation Manager di Ivan Ortenzi.
La presentazione, nell’ambito della rassegna itinerante “Colloqui di Lavoro” promossa da Nobìlita Festival e dal Comune di Bologna, si terrà al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna .

INNOVATION MANAGER, 
LA PROFESSIONE CHE TRAGHETTA LE IMPRESE VERSO IL FUTURO.
IVAN ORTENZI PROTAGONISTA A “COLLOQUI DI LAVORO”.

La rassegna itinerante con scrittori e protagonisti del mondo imprenditoriale
per raccontare il lavoro oggi accompagna la seconda edizione del festival Nobìlita.

In un paese che si avvia verso una seppur lenta ma sempre più decisiva e necessaria trasformazione digitale, l’innovatore di azienda diventa una figura chiave per far compiere alle imprese il salto decisivo verso un domani da rincorrere con sempre maggior velocità e capacità di adattarsi ai rapidissimi cambiamenti cui la tecnologia costringe ogni ambito del nostro vivere. Ma chi sono gli Innovation Manager? E in che modo si acquisiscono le competenze per svolgere al meglio la professione? Sarà il “Nomade dell’Innovazione” Ivan Ortenzi il protagonista della quarta serata di “Colloqui di Lavoro”, la rassegna letteraria itinerante organizzata dal Festival Nobìlita che intende stimolare una riflessione sul tema del lavoro attraverso la presentazione di libri: l’appuntamento, in collaborazione con Achanto, Digital Company del Gruppo Hera, è mercoledì 13 marzo alle 18.30 al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna per la presentazione del suo Innovation Manager (Ed. Franco Angeli), libro che inquadra gli strumenti per svolgere la professione di innovatore in azienda in modo efficace ed efficiente, attraverso il racconto e l’esperienza diretta di chi da anni ricopre questo ruolo. Ortenzi è Managing Director di Ars et Inventio – azienda che si occupa di Innovazione accompagnando i clienti verso la comprensione dell’impatto delle tecnologie digitali sul business –  e coordinatore scientifico del Master Innovation Management e del Master di Design Management presso la Business School de Il Sole 24 Ore.

Ortenzi prende a prestito Calvino per parlare di innovazione: nel 1984 lo scrittore viene invitato a tenere un ciclo di conferenze ad Harvard, dai cui appunti nascono le celeberrime Lezioni Americane, pubblicate postume. Le sei proposte calviniane per il nuovo millennio sono condensate da Calvino in altrettante parole che Ortenzi utilizza per declinare il tema dell’innovazione e l’atteggiamento del manager: la “leggerezza” del pensare per mettersi costantemente in discussione, la “rapidità” nel prendere decisioni, l’”esattezza” di linguaggi e strumenti, la “visibilità” come capacità di visione creativa, la “molteplicità” come capacità di approccio plurimo,  e la “consistenza” (l’unica delle parole non sviluppate) come committment.

Ivan Ortenzi sarà protagonista anche a Nobìlita, il Festival della cultura del lavoro in programma a Bologna dal 21 al 23 marzo, con il JobX (dialoghi di cultura manageriale sul format dei TedX) “La rivincita degli irrequieti” sabato 23 marzo alle ore 14 all’Opificio Golinelli.

La rassegna “Colloqui di Lavoro”, promossa dal Comune di Bologna e dagli organizzatori di Nobìlita, proseguirà fino al prossimo 10 aprile nelle sedi di alcune grandi aziende bolognesi che apriranno eccezionalmente di sera le loro porte alla città e alla cultura.

Tutti gli appuntamenti della rassegna “Colloqui di Lavoro” sono gratuiti: è necessario iscriversi sulla sezione NobiltaBooks del sito www.nobilitafestival.com.