Istituzione Bologna Musei: fino al 30 maggio i musei civici ospitano eventi in favore della piena accessibilità

0
157

L’Istituzione Bologna Musei persegue, tra i suoi principali obiettivi, la promozione del proprio patrimonio artistico e culturale, assicurandone la migliore e più ampia fruibilità da parte di tutte le fasce di pubblico, con attenzione alle esigenze delle persone con disabilità.
Nel tempo l’Istituzione ha sviluppato diversi progetti, lavorando in collaborazione con altre istituzioni e associazioni specializzate della città, al fine di interpretare in senso ampio e multidimensionale il concetto di accessibilità agli spazi e agli oggetti delle collezioni e riflettere su come incrementare mobilità, orientamento, raggiungibilità, usabilità, comunicazione, informazione, comprensibilità, autonomia, sicurezza, piacevolezza della visita ai musei.

Nell’ambito della seconda edizione del progetto Vado al Museo, ideato e curato dalla Fondazione Dopo di Noi in collaborazione con Istituzione Bologna Musei per guidare un gruppo di persone con disabilità intellettiva all’interno dei musei, con l’obiettivo di incentivarne l’acquisizione di autonomia nell’ambito della gestione del tempo libero, sono stati realizzati percorsi di visita a cinque sedi dell’Istituzione (Museo della Musica, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo per la Memoria di Ustica, Museo Civico Archeologico e Museo del Patrimonio Industriale).
Le visite sono state affiancate ad un lavoro sulla fotografia grazie alla collaborazione di Eleonora Ondolati, fotografa e docente di Spazio Labo’.
Il Dipartimento educativo MAMbo ospita la mostra conclusiva del progetto fino al 30 maggio 2019 (ingresso libero negli orari di apertura del museo).

Diverse iniziative sul tema accessibilità si svolgeranno nei prossimi giorni all’interno del programma di IT.A.CÀ – Festival del Turismo Responsabile che si tiene a Bologna fino al 30 maggio.
Il Museo del Patrimonio Industriale, il Museo Civico Medievale e il Cimitero Monumentale della Certosa propongono ciascuno un percorso tattile, aperto a tutti ma rivolto soprattutto a persone ipovedenti e non vedenti.
In particolare, il Museo del Patrimonio Industriale propone nella giornata di sabato 25 maggio 2019 il percorso tattile Soffici veli e rumorose macchine: lavorare la seta a Bologna; il Museo Civico Medievale il percorso La scultura bolognese dal Medioevo al Rinascimento (29 maggio); il Museo civico del Risorgimento infine propone, in Certosa, un percorso fra chiostri, sale e gallerie (26 maggio).