ISTITUZIONE BOLOGNA MUSEI – MOSTRE IN CORSO

0
34

Tre nuove mostre temporanee e una ricca offerta espositiva che prosegue anche in questi giorni: queste le proposte dell’Istituzione Bologna Musei per il mese di novembre. Oltre alle mostre temporanee, incontri, visite guidate, spettacoli e laboratori per bambini arricchiscono l’offerta di attività nei musei civici.
Scopri il programma completo su museibologna.it.

Imago splendida. Capolavori di scultura lignea a Bologna dal Romanico al Duecento

Inaugura venerdì 22 novembre alle 17.30 al Museo Medievale la mostra dedicata all’affascinante e poco studiata produzione scultorea a Bologna tra XII e XIII secolo. L’esposizione, curata da Massimo Medica e Luca Mor, è l’occasione per presentare per la prima volta alcuni rarissimi capolavori lignei della città, alcuni dei quali restaurati per l’occasione. [leggi tutto]
Diana sottosopra

Inaugura domenica 17 novembre alle 16 presso il Dipartimento educativo MAMbo, nell’ambito di BilBOlBul, la mostra dedicata all’omonimo libro a fumetti di Kalina Muhova, sesto titolo della collana di fumetto per l’infanzia a cura di Canicola. [leggi tutto]
Heimat. Nora Krug

Inaugura venerdì 29 novembre alle 19.30 al Museo della Musica, nell’ambito di BilBOlBul, la mostra di Nora Krug: un percorso in cui alle tavole originali si affiancano le fotografie, i manoscritti, i cimeli del terzo Reich e i documenti che Krug ha raccolto durante le sue lunghe ricerche.

Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970. Continua fino al 17 novembre al Museo del Patrimonio Industriale la mostra fotografica dedicata al tema dell’istruzione professionale e del lavoro femminile nei contesti industriali, con un focus sul territorio bolognese. [leggi tutto]

Spectral city di Stephanie Syjuco

Nella Project Room del MAMbo è visibile fino al 24 novembre, nell’ambito di Foto/Industria, il video di Stephanie Syjuco realizzato con immagini scaricate da Google Earth e che ricostruisce il percorso compiuto dal ‘cable car’ di San Francisco nel film “A Trip Down Market Street” del 1906. [leggi tutto]

A certain collector B di Yosuke Bandai

Al Museo della Musica prosegue fino al 24 novembre, nell’ambito di Foto/Industria, la mostra fotografica di Yosuke Bandai che mette il tema dei rifiuti al centro del proprio lavoro. Per le sue immagini, raccoglie una serie di rifiuti e altri materiali per realizzare sculture minime e fragili, che durano il tempo di una ripresa fotografica. Il risultato sono immagini insieme attraenti, misteriose e disturbanti. [leggi tutto]

Morandi-esque

Fino al 1° dicembre Casa Morandi espone i modelli 3D ispirati a nove nature morte di Giorgio Morandi, per la cui produzione sono stati coinvolti gli studenti partecipanti a un workshop, ideato e condotto da Zaid Kashef Alghata, fondatore di House of ZKA. [leggi tutto]

Arrigo Armieri tra sacro e profano. Dalla Certosa all’atelier dello scultore

È visitabile fino al 1° dicembre al Museo del Risorgimento la mostra dedicata allo scultore noto per le sue maestose composizioni per la Certosa. I disegni, le sculture e gli scritti esposti rivelano l’universo dello scultore che, in tutta la sua essenza di artista, non ha potuto fare altro che dare forme ai suoi pensieri e insegnare la pratica dell’arte ai suoi allievi. [leggi tutto]

Cesare Pietroiusti. Un certo numero di cose / A Certain Number of Things

La mostra, visitabile al MAMbo fino al 6 gennaio, è la prima antologica dell’artista italiano in una istituzionale museale. L’esposizione nasce dall’idea-provocazione di Cesare Pietroiusti: autonarrarsi non solo attraverso le opere prodotte ma anche tramite oggetti, suggestioni, episodi, gesti, azioni, comportamenti, ricordi riferiti alla propria vita, a partire dall’anno di nascita, il 1955. [leggi tutto]

Atleti, cavalieri e goleador. 3000 e… 110 anni di sport da Felsina al Bologna Football Club

Il Bologna FC compie 110 anni e l’Istituzione Bologna Musei si mette in prima fila per festeggiare i rossoblù. Fino al 6 gennaio il Museo Archeologico e il Museo Medievale dedicano due percorsi al tema dello sport. Villa delle Rose espone invece un’inedita collezione di cimeli, memorabilia, maglie e trofei. Un percorso unico in tre sedi per ripercorrere il passato sportivo della città di Bologna, alla riscoperta delle radici della fede calcistica che da 110 anni infiamma di rossoblù i tifosi. [leggi tutto]

Bertozzi & Casoni. Elogio dei fiori finti

La lezione di Giorgio Morandi viene filtrata e riproposta oggi dal duo Bertozzi & Casoni attraverso il mezzo di cui sono maestri, ovvero la ceramica. In questa mostra, visitabile al Museo Morandi fino al 6 gennaio, la loro attenzione si rivolge ad alcuni celebri dipinti raffiguranti vasi di fiori e paradossalmente sembra quasi che la pittura di Morandi sia stata per i ceramisti la chiave di volta per entrare in sintonia con le cose che ne sono state il modello. [leggi tutto]

Tributo a Freak Antoni

Fino al 12 gennaio il Museo della Musica ospita il tributo che Vitruvio Virtual Museum ha dedicato a uno degli artisti italiani più sovversivi e destabilizzanti della storia musicale del nostro paese: un’opera di realtà virtuale immersiva, che dialoga direttamente con la scultura in marmo di Carrara realizzata dallo scultore Daniele Rossi che ritrae “Freak” Antoni all’interno di un water dotato di razzi. [leggi tutto]

Alessandro Guardassoni (1819-1888). Un pittore bolognese tra Romanticismo e devozione

Prosegue fino al 19 gennaio alle Collezioni Comunali d’Arte la mostra realizzata in occasione del bicentenario della nascita del pittore bolognese Alessandro Guardassoni (1819-1888). [leggi tutto]

Un passato presente. L’antica Compagnia dei Lombardi in Bologna

Fino al 9 febbraio le Collezioni Comunali d’Arte espongono un prezioso nucleo di otto tavole di epoca medievale appartenenti a due perduti polittici di Simone dei Crocifissi e di Giovanni da Modena, di proprietà dell’antica compagnia d’armi felsinea. [leggi tutto]

NOTIZIE

MuseOn: la nuova guida al Museo Civico Archeologico e al Museo Civico Medievale

L’Istituzione Bologna Musei aderisce a MuseOn, la piattaforma disponibile come app in versione iOS e Android che ti porta alla scoperta di tanti musei e luoghi della cultura italiani. Da oggi, all’interno della app gli utenti troveranno due percorsi dedicati alle collezioni del Museo Civico Archeologico e del Museo Civico Medievale. [leggi tutto]

Quando ai Giardini Margherita c’erano i leoni

Dopo le operazioni di restauro “aperto”, svoltosi sotto gli occhi del pubblico durante l’estate scorsa, una rara scultura etrusca in arenaria raffigurante un leone è finalmente pronta a mostrarsi nella sua nuova veste. Sabato 9 novembre alle ore 16 l’archeologa Federica Guidi e la restauratrice Cristina Del Gallo presentano le operazioni di restauro effettuate, e il leone funerario sarà “ricollocato” (metaforicamente) nel suo contesto di rinvenimento storico archeologico: la necropoli etrusca dei Giardini Margherita. [leggi tutto]

WunderBO

“WunderBO” è il nuovo videogioco che promuove Bologna e i suoi musei, disponibile come app in italiano e inglese. Un’avventura ricca di puzzle, trivia e hidden object in cui il giocatore è chiamato a collezionare reperti provenienti dal Museo Civico Medievale e dal Museo di Palazzo Poggi per ricomporre una vera e propria Wunderkammer o “camera delle meraviglie”. [leggi tutto]