L’AGENDA DEL GIORNO “QUESTO” – L’ANTIEROE VINCE SEMPRE (di Stefania Chiarioni)

0
1415

Il 16 settembre 2019 è il 259° giorno dell’anno e la Chiesa ricorda S. Cornelio papa e San Cipriano. A Bologna il sole sorge alle 6,58 e tramonta alle 19,21. La luna è gibbosa calante. Giornata internazionale sulla protezione della fascia di ozono atmosferico.
Il 16 settembre 1949 viene pubblicato il primo episodio del cartone animato con protagonisti Willy il Coyote e Beep Beep, l’imprendibile road runner. Dura quasi 7 minuti e ha per titolo “Fast and Furry-ous” che in italiano verrà tradotto con “Lavato e strirato”.
Il titolo del primo episodio ricorda una celebre saga cinematografica: “Fast and Furios”. La velocità, indubbiamente, rappresenta il comune denominatore tra le due opere. Entrambe di enorme successo poiché Willy il Coyote, da 70 anni cerca inutilmente di acchiappare il velocissimo Beep Beep, ma con risultati disastrosi, mentre, Van Diesel continua imperterrito le sue corse con splendide e costose auto. Il motivo di tanto successo: per il primo, la simpatia di Willy e la sua genialità nell’escogitare situazioni tali da annientare Beep Beep. Willy è l’antieroe per eccellenza. E’ diversa la ragione per cui Fast and Furios è una delle saghe hollywoodiane più longeve, sebbene la frase da Baci Perugina di uno dei diversi episodi: “ Vivo la mia vita ad un quarto di miglia alla volta”. Uno dei valori aggiunti è rappresentato dai personaggi: monolitici, basilari e (quasi) sempre uguali a loro stessi, non reggerebbero un intero film da soli, eppure, insieme funzionano a meraviglia. La famiglia, come la chiama Dom, ovvero un gruppo eterogeneo di caratteri facilmente riconoscibili che è anche un melting pot di etnie e background culturali diversi, nel quale è impossibile non trovare l’oggetto della propria empatia, o quantomeno qualcuno a cui affezionarsi. Nonostante sia imminente l’uscita nelle sale del nono episodio della saga e forse non sarà il conclusivo, Willy il Coyote, invece continua la sua simpatica caccia all’imprendibile uccello dei deserti americani. L’antieroe vince sempre.