L’AGENDA DEL GIORNO “QUESTO” – SERENDIPITA’ (di Stefania Chiarioni)

0
23

Il 12 settembre 2019 è il 255° giorno dell’anno e la Chiesa ricorda il Santissimo Nome di Maria e San Guido. Il sole sorge alle 6,46 e tramonta alle 19,23. La luna è piena. Giornata internazionale per la Cooperazione Sud-Sud.
Il 12 settembre 1933, il fisico austriaco Leo Szilard, mentre camminava per Londra, lesse sul Times che Rutheford aveva affermato essere insensato il tentare di ottenere energia dalle trsformazioni dell’atomo e, fermo ad un semaforo, concepì l’idea della reazione a catena. L’anno successivo ottenne il brevetto e lo passò all’Ammiragliato perché fosse secretato.
Si chiama “serendipità” ed è la capacità di arrivare a scoperte importanti per puro caso. Che sia per una dimenticanza, o per una serie di coincidenze fortuite, la fortuna ha giocato un ruolo importantissimo nell’avanzamento scientifico e tecnologico, cambiando a volte radicalmente la storia umana.
Lo scienziato Alexander Fleming stava ricercando un rimedio contro l’influenza quando si accorse che una muffa aveva infettato uno dei vetrini lasciato in laboratorio mentre lo scienziato era in vacanza. Scoprì la penicillina.
Durante alcuni esperimenti sul radar, uno scienziato si accorse che una tavoletta di cioccolato si stava fondendo perché di fronte aveva una valvola a radice. Nacque il forno a microonde.
Nel 1943 Alber Hoffman stava lavorando a un composto chimico in grado di stimolare il parto attraverso della dietilamide dell’acido lisergico. Hoffman testò su se stesso il composto sorprendendosi dei suoi effetti. Nacque così l’LSD.
Negli anni settanta Spencer Silver, stava lavorando per creare un collante molto forte, ma qualcosa non andò per il verso giusto: la colla risultava molto debole. Provandola sulla carta si accorse che i foglietti si potevano staccare e riattaccare senza essere danneggiati. Nacquero i Post it.
Nei primi anni dell’ottocento il protossido di azoto veniva utilizzato per indurre un’ebbrezza alcolica artificiale. Alcuni comici lo utilizzavano nei loro spettacoli per far divertire il pubblico. Fu durante uno di questi show che Horace Wells, un medico e dentista statunitense, assistette ad un evento particolare. Un comico, sotto l’effetto del gas esilarante, si procurò un profondo taglio ad una gamba. Nonostante ciò, e incurante del dolore che avrebbe dovuto essere fortissimo, l’attore continuò la sua performance come se nulla fosse accaduto. Era nata l’anestesia chirurgica.
Queste sono solo alcune delle “serendipità” che hanno avuto un ruolo determinante nell’evoluzione scientifica, sociale, culturale, tecnologica dell’umanità. Tuttavia, la serendipità non è uno stato esclusivo, ossia solo per alcuni. Qualsiasi individuo può esserne colpito. L’importante è saperla cogliere.