L’ARCHIGINNASIO DURANTE LE FESTIVITA’ NATALIZIE

0
128

Sabato 28 dicembre alle ore 16.30 e alle 17.45 nel cortile, nell’ambito della rassegna Dancin’BO – Bologna balla per le feste

Hip hop Fratelli Gargarelli

Danza classica a cura di Monica Civallero per Arabesque Ballet Studio

Danza contemporanea a cura d Elisa Pagani per Alma Pro, Claudia Rota per Nuovo Laboratorio Danza, Alessio Vanzini per Kinesfera

Flamenco a cura di Monica “La Serrana” per AlquimiaFlamenca.

Domenica 29 dicembre alle ore 16,30 e 17,45 nel cortile Nell’ambito della rassegna Dancin’BO – Bologna balla per le feste

A Bright and quiet Dance coreografie di Elisa Pagani – Dna Dance Company.

Un viaggio nell’anima con Iskra Menarini, spettacolo con musicisti live, Thomas Romano alla chitarra e Vincenzo Mure alla tastiera, coreografie di Alessio Vanzini.

Il palazzo dell’Archiginnasio e il Teatro anatomico saranno chiusi il 25 dicembre.

Durante le festività natalizie saranno aperti per visite turistiche nei seguenti orari:

> 26 dicembre dalle 10 alle 18
> 1° gennaio dalle 14 alle 18
> 6 gennaio dalle 10 alle 18

orario regolare gli altri giorni.

Durante le festività natalizie 2019 – 2020 la Biblioteca dell’Archiginnasio chiuderà alle ore 14 il 24 e 31 dicembre. Chiusa i festivi 25 e 26 dicembre, 1° e 6 gennaio. Orario regolare tutti gli altri giorni.

Fino al 16 febbraio la mostra PANE E SALAME
Pane e salame. Immagini gastronomiche bolognesi dalle raccolte dell’Archiginnasio a cura di Alessandro Molinari Pradelli con la collaborazione di Marcello Fini.

MERCOLEDI’ 8 GENNAIO ORE 17 VISITA GUIDATA GRATUITA CONDOTTA DAL CURATORE

La mostra è visitabile dal lunedì-sabato 9-19; domenica 10-14. Ingresso libero.

Orari festività: 26 dicembre e 6 gennaio 10-18; 1° gennaio 14-18; chiuso il 25 dicembre.

Fino al 6 gennaio la mostra GHIRARDACCI500
Ghirardacci500 è la mostra curata da Paola Foschi in occasione delle celebrazioni del Quinto Centenario della nascita di Cherubino Ghirardacci.
Ghirardacci, religioso agostiniano, storico e storiografo, erudito, miniatore e cartografo, incarna una complessa figura di intellettuale che attraversa le vicende politiche, religiose, storiche e artistiche cittadine per tutto il Cinquecento.

La mostra è visitabile dal lunedì-sabato 9-19; domenica 10-14. Ingresso libero.

Orari festività: 26 dicembre e 6 gennaio 10-18; 1° gennaio 14-18; chiuso il 25 dicembre