LE NOZZE DI FIGARO APRONO LA STAGIONE 2019/2020 DELL’ ORCHESTRA SENZASPINE

0
29

Sono Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart, firmate dal regista Giovanni Dispenza, ad inaugurare la stagione dell’Orchestra Senzaspine venerdì 4 ottobre (ore 20.00) al Teatro Duse di Bologna, con repliche sabato 5 (ore 20.00) e domenica 6 ottobre (ore 16.00). Dopo il successo dello scorso anno con Il barbiere di Siviglia, il regista palermitano torna sul palcoscenico di via Cartoleria con un nuovo allestimento a metà tra storia ed epoca moderna – di una delle più note opere mozartiane – che fa da sfondo a intrighi, tradimenti e all’amore dei due protagonisti, Figaro e Susanna.

«La sfida è quella di rendere attuale l’opera mantenendo gli abiti d’epoca – dichiara Giovanni Dispenza –. I costumi settecenteschi vengono così inseriti all’interno di una scena modulare, una cornice che fa sia da quadro pittorico che da specchio, rappresentando l’immagine che il personaggio vuole fingere – “imbellettato per i posteri” – ma anche il vero io, privo di pietà e comprensione. La modernità è conferita soprattutto dall’uso di video proiezioni, che visibilmente mostrano i tormenti, i dubbi e i sentimenti dei protagonisti».

Sul podio dell’Orchestra Senzaspine è impegnato il direttore Matteo Parmeggiani; i costumi sono di Cristina Gamberini, le luci di Andrea Bondi e le scene di Dario Marcolin Gallerani. Le video proiezioni sono a cura di Serena Pantaleo.

Tra gli interpreti della prima recita – nel ruolo della Contessa di Almaviva – il soprano Cinzia Forte, applaudita nelle opere di Belcanto e particolarmente apprezzata per la sua agilità vocale. I giovani artisti che compongono il cast sono stati selezionati tra i candidati che hanno partecipato lo scorso luglio alla masterclass tenuta dalla cantante napoletana. Si alterneranno Francesca Maionchi (5 ottobre) e Francesca Cucuzza (6 ottobre) nel ruolo della Contessa di Almaviva; Abraham García González (4 e 5 ottobre) e Thiago Stopa (6 ottobre) in quello del Conte di Almaviva; Daniela Cappiello (4 ottobre) e Irene Bonvicini (5 e 6 ottobre) nel ruolo di Susanna; mentre Figaro sarà interpretato da Alberto Bianchi. Completano il cast Serena Dominici (Cherubino), Adelaide Minnone (Marcellina), Enrico Marchesini (Don Bartolo), Angelo Goffredi (Don Basilio e Don Curzio), Anastasia Skenderaj (Barbarina) e Alessandro Branchi (Antonio).

La produzione si avvale della collaborazione del Teatro Comunale di Bologna e della rinnovata partecipazione dell’Accademia Corale Vittore Veneziani di Ferrara e del Komos Coro Gay di Bologna.

Come per l’Elisir d’amore e Il barbiere di Siviglia, andati in scena rispettivamente nel 2017 e nel 2018, i costumi e le scenografie delle Nozze di Figaro sono stati realizzati grazie ai laboratori gratuiti – a cura della costumista Cristina Gamberini – aperti alla cittadinanza durante il mese di settembre al Mercato Sonato.

Lo spettacolo è reso possibile grazie alla collaborazione con il Teatro Duse di Bologna.

I biglietti, al prezzo unico di 20 euro, sono in vendita sul circuito Vivaticket e presso le biglietterie del Mercato Sonato e del Teatro Duse.

Dopo Le nozze di Figaro, la Stagione dell’Orchestra Senzaspine prosegue il 15 novembre con Titanico! al Teatro Auditorium Manzoni, dove verranno eseguiti la Sinfonia n. 1 in re maggiore di Gustav Mahler e – insieme al solista Paolo Grazia – il Concerto per oboe e orchestra in do maggiore K 314 di Mozart.