“Lo Spazio Sacro” di Teresa Cervo e Massimo Pastore

0
231

Due artisti napoletani uniti da un tema: lo spazio sacro. Da una parte scale di carta e oggetti evanescenti creati da Teresa Cervo con il fil di ferro, dall’altra opere fotografiche di Massimo Pastore  ricomposte in una installazione verticale che richiama la spiritualità giapponese. Torna l’appuntamento annuale di Teatri di Vita con l’arte contemporanea in occasione di Arte Fiera, la grande manifestazione artistica che culminerà nella “notte bianca” dell’arte. L’occasione per lasciarsi coinvolgere dalle suggestioni intense de “Lo Spazio Sacro” è presso la Sala Studio di Teatri di Vita (via del Pratello 90/a, Bologna; info: www.teatridivita.it; 333.4666333) dal 1 al 3 febbraio (venerdì e domenica ore 10-20, sabato ore 10-24). Ingresso gratuito.

La mostra è a cura di Antonio Maiorino Marrazzo nell’ambito di Art City Segnala, promosso dal Comune di Bologna e in collaborazione con Bologna Fiere in occasione di Arte Fiera.

Nel loro incontro, Teresa Cervo e Massimo Pastore, hanno rivelato di essere cercatori di silenzio, di spazio, di notte che è intorno al mondo, di luce che intorno al cuore. Entrambi hanno sospeso le loro installazioni: una verticalità che, come ogni retta indefinitamente prolungata, va incontro alla sfera celeste nei due punti d’acme, lo zenit e il nadir. Trentadue scale in carta, ferro, spazio vuoto, luce da percorrere, spiando la propria ombra sulle pareti diventando giganti per un attimo, sette immagini fotografiche in forma di kakemono (specifico modo giapponese di organizzare un’immagine a forma di rotolo destinato ad essere affisso verticalmente) che fanno dell’uomo portatore di quella stessa linea che va incontro alla sfera celeste, che collegano mondi solo apparentemente distanti. (Antonio Maiorino Marrazzo)

Teresa Cervo è un’artista che lavora con la carta e il ferro, opera in un atelier speciale che è anche la sua dimora: uno spazio nel centro antico di Napoli che si addentra nei sotterranei della città, dove abitano le sue misteriose creazioni ispirate principalmente al mondo femminile. Espone i suoi lavori in mostre personali e collettive.

Massimo Pastore ha realizzato la sua prima mostra personale di fotografia nel 1999. Dal 2006 opera nell’atelier-galleria PrimoPiano creata a Napoli con Antonio Maiorino Marrazzo. Ha esposto i suoi lavori in Italia, Francia, Germania, Marocco, Lussemburgo.