MAMbo – gli eventi dal 19 al 26 aprile

0
251

Lunedì 22 aprile alle ore 16:

“Visita guidata alla collezione permanente MAMbo”
Una visita guidata alla collezione permanente per avvicinarsi alla storia dell’arte italiana, dalla metà degli anni Cinquanta a oggi, attraverso l’attività dell’ex Galleria d’Arte Moderna di Bologna e le successive acquisizioni del MAMbo.
Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it.
Ingresso: € 4,00 + biglietto museo (€ 6,00 intero / € 4,00 ridotto). Per i possessori della Card Musei Metropolitani Bologna € 3,00 per la visita guidata (ingresso museo gratuito)
Info: www.mambo-bologna.org

Martedì 23 aprile dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18: 
“Sto al MAMbo per le feste”

Giornate d’Arte al Museo per bambini e ragazzi da 5 a 11 anni, per esplorare l’immaginario di illustratori e artisti contemporanei in viaggio tra terra e cielo, verità e fantasia, realtà e surrealtà.
– mattina: “Plic, plic, splash!”
Pioggerella, acquazzone, scroscio, diluvio, temporale, piovasco… La mostra “La Grande Battaglia” di Andrea Antinori presso Corraini MAMbo artbookshop e l’installazione “AC and Plant” di Mika Rottenberg saranno il punto di partenza per una mattina dedicata alla pioggia, al ritmo delle sue gocce e alle tracce che lascia. Un percorso dall’alto verso il basso, dalle nuvole al suolo, dove scopriremo e sperimenteremo le diverse forme dell’acqua.
– pomeriggio: “Mind the gap!”
La ricostruzione di un vagone della metropolitana di New York, allestita nel foyer del museo, sarà il suggestivo scenario di un insolito viaggio dove l’immaginazione ci permetterà di visitare gli scorci, i palazzi e le strade più importanti di questa città. Ispirati dall’albo illustrato “The Great New York Subway Map” di Emiliano Ponzi e dalla grafica innovativa di Massimo Vignelli, realizzeremo una personale mappa dei luoghi che più ci stanno a cuore, utilizzando disegno, colore e collage.
Prenotazione obbligatoria e valida solo via mail all’indirizzo mamboedu@comune.bologna.it da effettuare entro le ore 13 di sabato 20 aprile.
Ingresso: € 15,00 (ogni mattina e ogni pomeriggio) da pagare alla cassa del museo prima dell’inizio dell’attività
Info: www.mambo-bologna.org

MOSTRE IN CORSO

“No, Oreste, No! Diari da un archivio impossibile”, fino al 5 maggio 2019
Nello spazio espositivo della Project Room il MAMbo presenta “No, Oreste, No! Diari da un archivio impossibile”, progetto espositivo a cura di Serena Carbone incentrato sull’esperienza artistico-relazionale di Progetto Oreste, nata nel 1997 e conclusasi nel 2001, con particolare attenzione alle vicende bolognesi.
Oreste non era un collettivo, non era un sindacato ma, come spesso hanno ribadito i suoi ideatori, era “un insieme variabile di persone”, di artisti che si sono scelti e trovati per un determinato tempo per condividere una certa maniera di vedere il mondo.
Oreste ha agito da precursore, ha sperimentato e anticipato un modus operandi indipendente, alternativo a quello istituzionale, totalmente orizzontale e non gerarchico, ponendo l’accento sul processo e anticipando tendenze oggi date per scontate come la ricerca in spazi non profit e le residenze d’artista.
Alla base del progetto vi erano le relazioni, il dialogo e le interconnessioni nella cornice di un “spazio” libero in cui stimolare l’incontro, la discussione, l’aggregazione, l’esplorazione di nuovi territori sentendosi parte di una comunità multiforme accomunata dal linguaggio condiviso dell’arte.
In mostra vengono esposti testi, fotografie, libri, cataloghi, riviste, flyers, locandine, lettere, e-mail, per ricostruire il grande network che l’invisibile Oreste, in pochi anni, ha intrecciato con il mondo dell’arte. Particolare attenzione viene riservata ai momenti e alle relazioni bolognesi, come il convegno tenutosi al Link dal 31 ottobre al 2 novembre 1997, organizzato da Salvatore Falci, Eva Marisaldi, Giancarlo Norese, Cesare Pietroiusti, Anteo Radovan, Cesare Viel e Luca Vitone. Bologna non fu una città scelta a caso, molti degli artisti che gravitavano intorno al progetto avevano frequentato l’Accademia di Belle Arti in città e qui continuavano a risiedere. Era il contesto ideale, in cui fin dagli anni Settanta la Galleria d’Arte Moderna aveva portato avanti le pratiche più innovative del contemporaneo e la vita culturale e artistica era animata dall’Accademia, dal DAMS, da importanti gallerie storiche e da spazi indipendenti autogestiti.
Nell’ambito dell’esposizione sono visibili anche diversi video di documentazione sulle residenze e la partecipazione alla Biennale e due installazioni.
Info: www.mambo-bologna.org

“Mika Rottenberg”, fino al 19 maggio 2019
Il MAMbo è lieto di presentare la prima personale in un’istituzione italiana di Mika Rottenberg, a cura di Lorenzo Balbi.
L’artista di origine argentina, cresciuta in Israele e oggi di base a New York, tra le principali protagoniste della scena contemporanea mondiale, si appropria degli imponenti volumi della Sala delle Ciminiere e del foyer del museo per animare undici delle sue più recenti produzioni – oggetti scultorei e installazioni video – celebri per il loro registro narrativo sarcastico e bizzarro.
Rottenberg utilizza i diversi linguaggi del film, dell’installazione architettonica e della scultura per esplorare le idee di classe, lavoro, genere e valore attraverso immaginifici dispositivi visivi che illuminano le connessioni e i processi nascosti dietro economie globali apparentemente non correlate fra loro.
Intrecciando elementi di finzione con dati documentali, in racconti in cui geografie e narrative collassano in non-sense surreali, l’artista crea complesse allegorie sul sistema capitalistico che regola le condizioni umane e i processi di produzione massiva delle merci.
La sua ricerca mette in evidenza temi come le disuguaglianze causate dall’attuale modello economico dominante e la fragilità del corpo umano, utilizzando la lente dell’umorismo, dell’assurdo e della confusione.
Con un approccio fondamentalmente scultoreo, l’artista inizia spesso un progetto cercando in prevalenza interpreti femminili note per le loro caratteristiche fisiche insolite, come le bodybuilder, quindi costruisce set elaborati come “costumi” per gli artisti, che a loro volta diventano il teatro in cui il pubblico vive il video.
Info: www.mambo-bologna.org

“L’uomo sulla luna”, fino al 28 aprile 2019
In occasione dell’uscita de “L’uomo sulla luna”, l’ultimo libro per bambini di Seymour Chwast, uno dei più grandi grafici americani, Corraini Edizioni presenta una selezione di libri, illustrazioni e manifesti contro la guerra realizzati dall’autore dagli anni ‘50 a oggi.
La mostra è a cura di Corraini Edizioni in collaborazione con Dipartimento Educativo MAMbo.
Orari di apertura: 31 marzo ore 18-20; 1 aprile ore 15-20; 2 e 3 aprile ore 10-19; 4 aprile h 10-22; orari di apertura ordinari: martedì e mercoledì ore 10-18.30; giovedì ore 10-22; venerdì, sabato e domenica ore 10-18.30
Info: www.mambo-bologna.org

“The Great New York Subway Map – La Grande Mappa della Metropolitana di New York”, fino al 5 maggio 2019
Dentro una carrozza della metropolitana di New York ricreata per l’occasione, le illustrazioni di Emiliano Ponzi creano un percorso circolare, omaggio al grande designer Massimo Vignelli, che di quella metropolitana ha disegnato la mappa.
Ogni giorno la metropolitana di New York viene usata da quasi sei milioni di persone. Ma come si crea una mappa che possa aiutare tutti ad arrivare a destinazione?
“La grande mappa della metropolitana di New York”, scritto e illustrato da Emiliano Ponzi e pubblicato in collaborazione con il New York Transit Museum, racconta la storia affascinante della creazione della mappa da parte del grande designer italiano Massimo Vignelli, e introduce i giovani lettori all’idea del design come sistema per risolvere i problemi e lasciare un’impronta sul mondo.
La mostra è a cura di Dipartimento Educativo MAMbo in collaborazione con MoMA, FATATRAC.
Orari di apertura: 31 marzo ore 18-20; 1 aprile ore 15-20; 2 e 3 aprile ore 10-19; 4 aprile h 10-22; orari di apertura ordinari: martedì e mercoledì ore 10-18.30; giovedì ore 10-22; venerdì, sabato e domenica ore 10-18.30
Info: www.mambo-bologna.org

corrainiMAMbo artbookshop – via Don Minzoni 14

“La grande battaglia”, fino al 28 aprile 2019
Una mostra che raccoglie le illustrazioni originali dell’ultimo libro di Andrea Antinori, “La grande battaglia” (Corraini Edizioni): una storia di pioggia, impermeabili gialli e grandi lotte.
Orari di apertura: 31 marzo ore 18-20; 1 aprile ore 15-20; 2 e 3 aprile ore 10-19; 4 aprile h 10-22; orari di apertura ordinari: martedì e mercoledì ore 10-18.30; giovedì ore 10-22; venerdì, sabato e domenica ore 10-18.30
Info: www.mambo-bologna.org