MOSTRE IN CORSO DI ISTITUZIONE BIBLIOTECHE

0
30

PROROGATA fino al 15 febbraio
Biblioteca Corticella-Luigi Fabbri, via Gorki, 14
Mostra fotografica collettiva Bologna… col naso all’ insù del  gruppo fotografico “Il Mantice” DLF Bologna. La mostra sarà visitabile nei consueti orari di apertura della biblioteca. Ingresso gratuito
info: bit.ly/2t3IYt6

dal 17 Febbraio al 7 marzo
Biblioteca Casa di Khaoula Via di Corticella, 104
Mostra fotografica collettiva Bologna… col naso all’ insù del  gruppo fotografico “Il Mantice” DLF Bologna. La mostra sarà visitabile nei consueti orari di apertura della biblioteca. Ingresso gratuito
info: bit.ly/37gI8Yf

fino al 15 febbraio
Biblioteca Casa di Khaoula, via di Corticella 104
Mostra fotografica In Lettura,  immagini che pongono il riflettore sulla ricerca di un momento di relax dal tram-tram quotidiano. Persone immerse nel magico ed intimo mondo della lettura in luoghi pubblici come piazze, strade o parchi.
Info: bit.ly/3axr9Uj

fino al 22 febbraio
Biblioteca Salaborsa, Piazza Coperta, piazza del Nettuno 3
NO – W – HERE  installazione di Giacomo Costa nell’ambito di Art City 2020. Il progetto, realizzato in uno dei luoghi del Quadrilatero della cultura nell’ambito del progetto Laboratorio aperto, è organizzato con FIU, in collaborazione con Guidi&Schoen ed è patrocinato dal Dipartimento di Storia Culture Civilità dell’Università di Bologna.
Info: bit.ly/3avKS7c

fino al 23 febbraio
Biblioteca Salaborsa, Sala Scuderie, piazza Nettuno 3
Il buio su Monte Sole.  I luoghi dell’eccidio di Marzabotto. Mostra fotografica di Aniceto Antilopi, raccolta di immagini che raccontano i luoghi dell’eccidio di Marzabotto. L’esposizione è visitabile gratuitamente in orario di apertura della biblioteca.
Info: bit.ly/2Sbso3i

fino al 24 febbraio
Biblioteca dell’Archiginnasio, Cortile e Teatro Anatomico piazza Galvani, 1
Le opere di DO UT DO In occasione di Artefiera il Palazzo dell’Archiginnasio, ospita, nel cortile e nel Teatro anatomico, le opere proposte da Do ut do contenitore di iniziative culturali dell’Associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli Onlus
Le opere sono visitabili fino al 24 febbraio negli orari di apertura del Palazzo dell’Archiginnasio.
Ingresso libero al Palazzo; a pagamento l’accesso al Teatro Anatomico e Sala dello Stabat Mater.
info:bit.ly/2Rh9poU

fino al 29 febbraio
Biblioteca Biblioteca Lame-Cesare Malservisi, Via Marco Polo, 21/13
How Many Kilometers. Ritratti di uomini e donne che hanno viaggiato verso l’Europa attraversando deserti, mari e svariati paesi; sono fotografie di persone che hanno intrapreso un lungo viaggio per motivi spesso differenti da quelli per i quali noi tutti viaggiamo
Info: bit.ly/2Hh7dHS

PROROGATA FINO ALL’8 MARZO
Biblioteca dell’Archiginnasio, Quadriloggiato Superiore, piazza Galvani, 1
Pane e salame. Immagini gastronomiche bolognesi dalle raccolte dell’Archiginnasio Mostra a cura di Alessandro Molinari Pradelli con la collaborazione di Marcello Fini .
La mostra è dedicata a due elementi fondamentali e caratteristici della gastronomia petroniana, il pane e i salumi. La loro evoluzione storica verrà illustrata nelle undici bacheche della mostra attraverso disegni, incisioni, libri, opuscoli e bandi. Partendo, per esempio, dalle celebri incisioni di Annibale Carracci delle Arti per via, e passando per la copiosa produzione artistica di Giuseppe Maria Mitelli, arriveremo fino al Novecento, con i disegni di Alessandro Cervellati.
La mostra è visitabile gratuitamente durante gli orari di apertura del palazzo dell’Archiginnasio.
Info: bit.ly/33ujKAG

fino al 10 marzo
Biblioteca dell’Archiginnasio, Quadriloggiato Superiore piazza Galvani, 1
Burattini a Bologna Le maschere raccontano cura di Riccardo Pazzaglia e Alighiera Peretti Poggi, è pensata per mettere in luce la storia dei burattini bolognesi, patrimonio culturale della città, attraverso l’esposizione di fotografie, copioni manoscritti e appunti conservati in Archiginnasio e tratti principalmente dai fondi speciali di Angelo Cuccoli e di Augusto Galli, burattinai che delinearono i canoni della nostra tradizione tra Otto e Novecento. Tali documenti hanno costituito la base per la ricerca sul teatro di figura curata dal burattinaio Riccardo Pazzaglia da cui è nato il volume Burattini a Bologna la storia delle teste di legno (edizione Minerva), mirabilmente illustrato da Wolfango di cui sono esposti schizzi e tavole inerenti al mondo burattinesco e alla Commedia dell’Arte. Protagonisti principali di tutto il percorso espositivo sono: Balanzone, Fagiolino e Sganapino, i personaggi cardine del casotto petroniano di cui si potranno apprezzare varie versioni di importanti intagliatori.
La mostra è visitabile gratuitamente durante gli orari di apertura del palazzo dell’Archiginnasio.
Info: bit.ly/36fjua5