Museo Morandi Bologna: in prestito 20 opere al Guggenheim Museum di Bilbao

0
377
Morandi_051c_V1013

L’intensa attività espositiva del Museo Morandi nel mondo, da sempre portata avanti attraverso collaborazioni e prestiti alle più prestigiose istituzioni museali in Italia e all’estero, prosegue nel 2019 con l’imminente mostra al Guggenheim Museum di BilbaoUna mirada atrás. Giorgio Morandi y los Maestros Antiguos / A Backward Glance. Giorgio Morandi and the Old Masters.
L’esposizione, a cura di Petra Joos, Curator della sede di Bilbao, in collaborazione con Giovanni Casini e la consulenza di Vivien Greene (Senior Curator, 19th – and Early 20th – Century Art Guggenheim Museum New York), aprirà al pubblico il 12 aprile 2019 e rimarrà visibile fino al 6 ottobre 2019.
Il Museo Morandi collabora con un prestito di quindici opere di Giorgio Morandi: otto dipinti tra cui sei nature morte e due raffiguranti fiori e sette nature morte realizzate con la tecnica dell’acquaforte. A queste si aggiungono cinque lavori di antichi maestri (tele di Giuseppe Maria Crespi e di Pietro Longhi) appartenenti alla collezione di Morandi e di norma conservati a Casa Morandi, in via Fondazza 36 a Bologna. 

Mentre la mostra di Bilbao sarà un’occasione senza precedenti per vedere i capolavori morandiani affiancati a celebri opere provenienti da varie importanti istituzioni museali italiane ed europee, la collezione del Museo Morandi, a Bologna, si arricchisce di un nuovo dipinto di Giorgio Morandi concesso in comodatoNatura morta, 1931 (V.167), olio su tela, 44 x 52 cm. L’opera fa parte della collezione privata di Enos e Alberto Ferri, che hanno scelto generosamente di confermare il sostegno e il rapporto di fiducia che li lega all’istituzione museale aggiungendo un nuovo lavoro a quelli già precedentemente concessi. 
La Natura morta del 1931, visibile dal 26 marzo, costituisce un’aggiunta particolarmente rilevante nel percorso espositivo del Museo Morandi.