NazItalia – Una presentazione-dibattito del libro di Paolo Berizzi, con Mauro Berruto, Luigi Giove e Anna Cocchi

0
151

Proseguono le iniziative con cui il l’Amministrazione comunale e ANPI Casalecchio di Reno, con il coordinamento del servizio Casalecchio delle Culture, celebrano il 25 Aprile 2019 – 74° Anniversario della Liberazione. Il calendario di appuntamenti intitolato “Anticorpi Resistenti, investimenti di civiltà”, nell’ambito delle iniziative di “Storie di Casa” per la memoria del territorio, è curato in collaborazione con le associazioni e le scuole del Tavolo di coprogettazione della Memoria Civile.

L’appuntamento con NazItalia di martedì 16 aprile alle ore 18.00 in Casa della Conoscenza (via Porrettana, 360 – Casalecchio di Reno) – Piazza delle Culture non sarà una semplice presentazione del libro (Baldini & Castoldi, 2018) del giornalista di la Repubblica Paolo Berizzi, che descrive il Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista, bensì una discussione a più ampio raggio tra l’autore e Mauro Berruto (ex Commissario tecnico della Nazionale Italiana di Pallavolo), Luigi Giove (segretario generale CGIL Emilia-Romagna) e Anna Cocchi (presidente provinciale ANPI Bologna). Il tema del dibattito, moderato dalla giornalista di TRC Bologna Alice Loreti, saranno le recrudescenze fasciste, razziste e xenofobe che, quotidianamente, si manifestano nella società e nel mondo dello sport, e l’obiettivo dichiarato quello di “attrezzarsi, conoscere e ‘nominare’ questi fenomeni per contrastarne le pericolose derive”.

La presentazione-dibattito, curata in collaborazione con CGIL Emilia-RomagnaCdLI-CGIL e SPI-CGIL Casalecchio di Reno e ANPI Casalecchio, è a ingresso libero fino a esaurimento posti, con diretta streaming sul canale YouTube di Casa della Conoscenza, nel quale resterà successivamente disponibile la videoregistrazione.

A causa dei lavori in corso in Casa della Conoscenza, l’accesso sarà consentito dalla sola porta di ingresso sinistra che dà sul portico di via Porrettana, con chiusura della parete scorrevole installata alcuni mesi fa al piano terra.

Paolo Berizzi, nato a Bergamo nel 1972, è inviato di la Repubblica, dove lavora dal 2000. Tra i suoi libri, Morte a 3 euro. Nuovi schiavi nell’Italia del lavoro (Baldini & Castoldi, 2008), Bande nere. Come vivono, chi sono, chi protegge i nuovi nazifascisti (Bompiani, 2009) e La bamba (Baldini & Castoldi, 2012, con Antonello Zappadu). Dal marzo 2017 è sotto tutela in seguito a una serie di minacce e atti intimidatori da parte di gruppi di estrema destra, che continua a indagare come cronista.

Mauro Berruto, nato a Torino nel 1969, ha iniziato la carriera di allenatore di pallavolo nel 1994. Dopo aver guidato diverse squadre di club in Italia e all’estero, dal dicembre 2010 al luglio 2015 è stato Commissario Tecnico della Nazionale italiana maschile e Direttore Tecnico del settore giovanile maschile della Federazione Italiana Pallavolo, ottenendo 7 medaglie fra cui il bronzo alle Olimpiadi di Londra del 2012. Dal gennaio 2016 è amministratore delegato della Scuola Holden, fondata da Alessandro Baricco; si occupa inoltre di formazione manageriale, ed è stato invitato presso importanti aziende e università in Italia e all’estero a parlare di teambuilding, teamworking e leadership.

Luigi Giove, nato a Gravina in Puglia (BA) nel 1971, inizia la propria esperienza sindacale nel 2000 come funzionario della FLAI CGIL nel Reggiano. Dopo incarichi nella segreteria della Camera del Lavoro di Reggio Emilia e della CGIL Emilia-Romagna, nel gennaio 2017 viene eletto segretario generale della CGIL regionale.

Anna Cocchi, nata nel 1949, è stata consigliera comunale e poi, dal 1995 al 2004, sindaco di Anzola dell’Emilia (BO); dal 2004 al 2014 ha fatto parte del Consiglio Provinciale di Bologna. Nel 2016 è stata eletta, per la prima volta tra iscritte e iscritti “antifascisti” e non “partigiani”, per la presidenza dell’ANPI provinciale di Bologna.

Il calendario di “Anticorpi Resistenti, investimenti di civiltà prosegue con incontri, cerimonie e spettacoli nelle prossime settimane fino alla celebrazione ufficiale del pomeriggio del 25 aprile, nonché con appuntamenti riservati alle scuole secondarie di I grado per tutto il mese di aprile e ulteriori iniziative fino al 19 maggio.