Per la Rassegna “Attorno al museo”: Volo IH 870

0
72

Attorno al Museo è il programma di iniziative culturali promosso dall’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica in occasione del XXXIX anniversario della strage, intreccia i diversi linguaggi dell’arte (teatro, arte contemporanea, musica, poesia) traendo spunto dall’installazione creata da Christian Boltanski per la città di Bologna in ricordo delle 81 vittime e proponendo progetti ideati da artisti di fama nazionale che coinvolgono le generazioni più giovani.
La rassegna si terrà dal 27 giugno al 10 agosto 2019 nel Parco della Zucca, nell’area adiacente al Museo per la Memoria di Ustica (via di Saliceto 3/22), e si svolge nell’ambito di Bologna Estate 2019.

Mercoledì 17 luglio alle ore 21.30:
Volo IH 870
Performance di video e musica
a cura di Silvia Grandi
videoart performance di Igor Imhoff, Basmati Film (Saul Saguatti e Audrey Coïaniz), Alberta Pellacani
composizione musicale di John De Leo
musiche eseguite da John De Leo, voce, laringofono, giocattoli; Franco Ranieri, chitarra elettrica; Fabrizio Tarroni, chitarra semiacustica; Silvia Valtieri, pianoforte, fisarmonica; featuring Simone Pappalardo, elettronica

L’evento performativo Volo IH 870 è uno spettacolo live multimediale di videoarte e musica che si snoda in tre parti distinte ma connesse tra loro, realizzate da altrettanti artisti per raccontare e reinterpretare in maniera autoriale e non documentativa ciò che successe il 27 giugno 1980.
Igor Imhoff apre la serata con Sotto traccia, una trascrizione onirica delle prime ore di quella serata, realizzata con un’animazione grafica digitale che riprende le fasi del viaggio: dalla partenza dei passeggeri, inconsapevoli di ciò che stava per succedere loro, alla battaglia aerea, fino all’inaspettato epilogo dell’esplosione e dello sparire tra i flutti dell’aereo.
Sui filmati video preregistrati di immagini materiche e liquide, realizzati da Audrey Coïaniz, in Il muro di carta Saul Saguatti interviene invece con un’animazione cartacea dal vivo alternando scritte, parole, documenti giudiziari originali, tracce di cancellature, negazioni e omissis, che in un crescendo di tensione portano lo spettatore nel clima di confusione, di tentativi di depistaggio e di ridda di ipotesi che ha accompagnato questa vicenda per oltre tre decenni.
Il terzo intervento video live di Alberta Pellacani, Onde, parla di acqua che tutto ha inghiottito e poi restituito, parla della ricostruzione del relitto ma anche della memoria e del vuoto di verità che ancora chiedono le vittime del volo IH 870.
La miscela di tecniche di animazione realizzate in diretta, di disegno grafico, di collage animati, di elaborazioni e distorsioni di materiale video e cartaceo fungerà da tappeto visivo per le sonorizzazioni e l’esecuzione in tempo reale della composizione musicale di John De Leo, che spazierà dai suoni minimali elettronici al rumorismo, fino alle reinterpretazioni vocali convulse di alcuni testi selezionati ed estratti dai documenti dell’Archivio dell’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica.

Con il patrocinio di: Alma Mater Studiorum Università di Bologna – Dipartimento delle arti visive, performative, mediali; Istituto storico Parri.

Attorno al Museo è promossa da Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica, con Regione Emilia-Romagna, Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna, Istituzione Bologna Musei | MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Comune di Bologna – Quartiere Navile, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e fa parte di Bologna Estate, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.
Main media partner RAI, media partner RAI Radio 3, main sponsor Gruppo Unipol.
Si ringrazia T-per, Legacoop Bologna, Gruppo Hera, Coop Alleanza 3.0.
I progetti sono realizzati in collaborazione con Cronopios e Officina Immagine.