Percorsi nel tempo e nello spazio nei musei di Bologna

0
112

Ogni settimana, con Percorsi nel tempo e nello spazio nei musei di Bologna i Musei Civici di Bologna propongono un ricco calendario di appuntamenti, veri e propri viaggi tematici nelle collezioni, spaziando dalle letture più immediate dei capolavori esposti alla creazione di associazioni inedite tra oggetti appartenenti ai patrimoni delle diverse aree museali fino ad approfondimenti specifici e maggiormente specialistici.
La proposta di contenuti culturali che le ricchissime collezioni dell’Istituzione Bologna Musei offrono continua inoltre a proiettarsi nell’ambiente digitale come in una piazza nella quale incontrarsi, scambiarsi informazioni ed esperienze per vivere, giocare, imparare a conoscere.
Al fine di sostenere le attività dell’Istituzione Bologna Musei è possibile effettuare una donazione mediante bonifico bancario sul seguente conto corrente:
codice IBAN: IT 32 J 02008 02435 000102464044 intestato a: Istituzione Bologna Musei.
Il bonifico dovrà riportare la causale “Donazione per la valorizzazione e la tutela del patrimonio museale IBM”.
Il ricavato della raccolta fondi sarà reimpiegato in attività di valorizzazione e tutela del patrimonio museale cittadino e nella diffusione della conoscenza del patrimonio stesso.
La donazione non rientra tra gli oneri deducibili previsti dall’art.10 del Tuir.
Alcune aree della collezione MAMbo sono temporaneamente chiuse per lavori.
Sono visibili e aperte al pubblico: la sezione “Figurabilità. Pittura a Roma negli anni Sessanta”, che ospita l’opera “Funerali di Togliatti” di Renato Guttuso, la nuova sezione “Rilevamenti d’archivio”, la sezione “Informale” e alcune nuove acquisizioni.
Rimane regolarmente aperta la mostra temporanea “Italo Zuffi. Fronte e retro”.

IN EVIDENZA
lunedì 21 marzo
ore 18: MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna – via Don Minzoni 14
Nell’ambito di “BOOM! Crescere nei libri” e della “Fiera del libro per ragazzi”
“Perché i levrieri si nascondono sempre? – Una mostra di Andrea Antinori”
Inaugurazione della mostra con firmacopie dell’autore. Accesso consentito in mostra fino alle 19