Piacere di conoscerci! Kit di benvenuto per nuove cittadine e nuovi cittadini

0
85

Il progetto “Piacere di conoscerci!”, composto da un kit di cartoline in italiano e inglese destinato a nuove e nuovi residenti che illustra in maniera semplice alcune importanti opportunità del territorio rinviando con un QRCode a pagine di approfondimento sul sito istituzionale, ha ricevuto martedì 15 novembre un riconoscimento da Regione Emilia-Romagna e ANCI Emilia-Romagna durante il convegno “Prospettive di partecipazione e comunicazione Interculturale in Emilia-Romagna. Ricerche, esperienze e prassi”.

Le cartoline, realizzate dal Comune di Casalecchio di Reno, proprio in collaborazione con ANCI, nell’ambito del più ampio progetto “Narrazioni Comuni” e finanziato con il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) 2014-2020, vengono consegnate da novembre a tutti i cittadini e le cittadine che si recano in comune per richiedere la residenza a Casalecchio di Reno.

Si tratta di cartoline tematiche in italiano e in inglese provviste di QRCode per collegarsi direttamente a pagine e servizi web, con una particolare attenzione all’utilizzo di un linguaggio inclusivo sotto tutti i punti di vista. Le cartoline sono contenute in un raccoglitore in modo tale che modificare la singola cartolina, aggiungerne di nuove o eliminarne risulti pratico e poco costoso.

Contenuto delle cartoline del Kit di cittadinanza:

Benvenuto del Sindaco
Turismo
Cultura e sport (con possibili opportunità culturali, voucher per teatro e visite guidate)
Ambiente (servizi ambientali e patrimonio verde)
Scuola (servizi scolastici, servizio LinFa, Centro per le famiglie)
Servizi Sociali (servizi e contatti offerti da ASC Insieme)
Volontariato e partecipazione (opportunità di volontariato sul territorio, elenco delle associazioni con relativi contatti e attività svolte)
Comunicazione e contatti (elenco canali di comunicazione disponibili e possibilità di iscriversi ai vari servizi, newsletter, WhatsApp, Telegram, ecc.)

“Accogliere i nuovi cittadini residenti nel miglior modo possibile è il primo step di un rapporto di inclusione e di partecipazione proficuo”, sottolinea il sindaco Massimo Bosso, “Per poter fare questo è necessario utilizzare linguaggi e strumenti semplici e inclusivi. Solo in questo modo un territorio si può dire realmente accogliente. Spesso partiamo dall’errata convinzione che chi arriva in un territorio abbia gli strumenti per comprenderlo, viverlo e sentirsi immediatamente parte di una comunità, ma non è sempre così! Queste cartoline vogliono essere un benvenuto amichevole per far sentire già un po’ a casa anche chi è appena arrivato”.