Riprende la stagione autunnale di Archivio Zeta

0
150

Riprende la stagione autunnale di Archivio Zeta dopo le ultime repliche di Antigone a Villa Aldini di Bologna.
La ripresa è affidata al progetto Nidi di Ragno, il cui calendario è ancora in costruzione (presto le date), ma la cui prima tappa parte sabato 26 settembre alle 14.30 da un luogo simbolico come Ca’ Berna di Lizzano in Belvedere dove il 27 settembre 1944 furono uccise 30 persone dalle truppe tedesche.

Nidi di ragno, che percorre i sentieri della memoria del Novecento, fa parte del progetto META MemoryEducationTheatreAction con il contributo di Regione Emilia-Romagna/Memoria del ‘900 – Emilia Romagna Creativa e Fondazione Carisbo, nell’ambito del Patto per la lettura del Comune di Bologna.

nidi di ragno 2020
Siamo felici di annunciare la nuova edizione 2020 del progetto nidi di ragno sostenuto da Regione Emilia-Romagna/Memoria del ‘900 e dal Quartiere Borgo Panigale-Reno (Bologna)
A breve sarà pubblicato il calendario autunnale dettagliato.

Intanto vi invitiamo a Ca’ Berna in occasione del 76° anniversario dell’Eccidio nazifascista, dove torniamo a grande richiesta, con una replica del percorso dello scorso anno in compagnia di Pier Giorgio Ardeni, Guido Sodo e Mirco Mungari.

Grazie alla collaborazione della famiglia Bernardini quest’anno sarà con noi Antonio Bernardini, partigiano e testimone dell’Eccidio.

Con questo evento diamo inizio ai nidi di ragno 2020, sarà anche una festa,
un falò attorno al quale ritrovarsi.
nidi di ragno/Ca’ Berna
La prima tappa di nidi di ragno 2020 è sabato 26 settembre a Ca’ Berna, Lizzano in Belvedere (BO)
Dal ponte sul fiume Rio Ri, dopo esserci dissetati ad una fonte di acqua freschissima, andiamo verso il piccolo borgo di Ca’ Berna dove il 27 settembre del 1944 furono uccise dalle truppe tedesche 30 persone.
Ritrovo a partire dalle ore 14.30 in località Rio Ri, Ca’ Berna, Lizzano in Belvedere.

prenotazioni attive a questo link