“SCUOLE SICURE”, protocollo di intesa tra Comune e Prefettura per la prevenzione e il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti

0
142

Il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, e il Prefetto di Bologna, Patrizia Impresa, hanno firmato il 27 novembre a Palazzo Caprara un protocollo di intesa per la prevenzione e il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici nell’ambito del progetto “Scuole sicure”.
Nel mese di agosto di quest’anno il Ministero dell’Interno ha messo a disposizione delle grandi città, tra cui Bologna, risorse economiche dedicate a realizzare progetti di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità degli edifici scolastici. Il Comune di Bologna ha presentato un progetto che ha ottenuto il parere favorevole del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ed è poi stato accolto dal Ministero. L’erogazione del contributo è subordinata alla firma del protocollo d’intesa, avvenuta oggi. Con questo accordo, la Prefettura e il Comune avvieranno una sinergia collaborativa, organica e coordinata in materia di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei contesti scolastici e si impegnano a favorire l’attuazione del progetto elaborato dal Comune. Il progetto prevede due tipi di azioni. La prima è il rafforzamento delle attività di controllo e vigilanza condotte dalla Polizia Municipale in stretto raccordo con le forze di polizia all’interno di parchi e giardini pubblici adiacenti agli istituti scolastici. Questo rafforzamento sarà possibile grazie al potenziamento delle unità cinofile. La seconda azione prevede di attivare campagne di informazione e sensibilizzazione da realizzare nelle scuole con il coinvolgimento diretto degli studenti e la condivisione dei dirigenti delle istituzioni scolastiche. Le campagne saranno rivolte in particolare agli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado, cioè coloro che stanno per ottenere la patente di guida. Le campagne consentiranno, anche attraverso simulazioni, di evidenziare le conseguenze negative e lo stato di alterazione delle percezioni sensoriali derivanti dall’assunzione di sostanze stupefacenti. Verranno anche evidenziate le conseguenze negative dei comportamenti a rischio sotto il profilo delle sanzioni previste dal codice della strada.