STEFANO BENNI legge I MILLE CUORI DI POE all’Oratorio di San Filippo Neri

0
219

All’Oratorio di San Filippo Neri della Fondazione del Monte, nell’ambito della programmazione LabOratorio curata da Mismaonda, martedì 18 febbraio, per la rassegna Libri in scena, Stefano Benni porterà sul palco lo spettacolo I mille cuori di Poe, ultimo appuntamento dell’iniziativa sostenuta dal Comune di Bologna nell’ambito del Patto per la lettura, il progetto che ha l’obiettivo di promuovere in modo continuativo, trasversale e strutturato la lettura e la conoscenza in tutte le loro forme.

I Mille Cuori di Poe è un recital nato dal comune amore di Stefano Benni e del pianista Umberto Petrin per il celebre scrittore americano Edgar Allan Poe, andato in scena per la prima volta ad Antiruggine, a Castelfranco Emilia, il loft-teatro di Mario Brunello. Questa volta il tema del mistero verrà quindi affrontato dalla prospettiva della penna di Poe, considerato l’iniziatore del racconto poliziesco, della letteratura dell’orrore e del giallo psicologico.

Verranno letti tre racconti, scelti per illustrare diversi aspetti del talento mostruoso di Poe. Nel primo, Il barilozzo di Amontillado, è di scena il grottesco, il racconto di una vendetta efferata guidata da una carnevalesca ironia. Nel secondo, Lionizing, c’è l’aspetto comico e di delirio verbale, in una feroce satira della società artistocratica anglosassone. Il terzo, il famoso Il cuore rivelatore, è invece un racconto della suspence e dell’orrore, genere che darà grande fama a Poe ma che, però, rappresenta solo una tonalità della sua varietà letteraria. Ai tre di Poe se ne aggiungerà uno di Benni, L’uomo dei quadri tratto dalla raccolta Cari Mostri, Giangiacomo Feltrinelli editore.

Al pianoforte Umberto Petrin si alternerà e fonderà con la voce di Stefano Benni in pezzi ispirati alle atmosfere di Poe.

L’ingresso agli eventi è libero fino ad esaurimento posti, non è necessaria la prenotazione.