Teatro Comunale: “Opera Vintage”, nuovo appuntamento con la mostra mercato di “pezzi unici” dai magazzini del Teatro

0
37

Dai candelabri della Cenerentola alle sedie del Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, fino alla radio e al registratore di cassa della Fille du régiment di Gaetano Donizetti: sono solo alcuni degli oggetti di scena che si potranno trovare esposti in occasione di “Opera Vintage”, la mostra-mercato di “pezzi unici” dai magazzini del Teatro in programma sabato 28 settembre dalle 10.00 alle 18.00 sotto il portico del Comunale di Piazza Verdi.

Dopo il successo della mostra-mercato dedicata ai costumi di scena lo scorso febbraio, il Teatro Comunale – insieme a Confcommercio Ascom Bologna – presenta questa nuova edizione che si svolgerà nell’ambito di Bologna Design Week, Bologna Estate e Piazza Verdi Village, con la partnership del Comune di Bologna e di Bologna Welcome, e che sarà dedicata agli oggetti di scena provenienti da allestimenti di opere liriche del teatro bolognese che oggi non sono più utilizzabili. Dai singoli capi non riconducibili a specifiche produzioni, si passerà a quelli di spettacoli storici come La cenerentola di Rossini del 1992 con la regia Roberto De Simone e le scene Mauro Carosi o ancora dello stesso compositore Il barbiere di Siviglia del 2002 con la regia Luigi Squarzina e le scene di Giovanni Agostinucci, fino alla Fille du régiment di Donizetti del 2004 con la regia di Emilio Sagi e le scene di Julio Galan. Una occasione unica per melomani, collezionisti e appassionati di scegliere tra gli oltre 700 oggetti che saranno esposti e messi in vendita.

«Siamo felici di dar seguito alla mostra-mercato, un appuntamento particolarmente atteso e partecipato non solo dal nostro tradizionale pubblico, allestendone una nuova edizione autunnale intitolata “Opera Vintage” con l’importante collaborazione di Confcommercio Ascom Bologna – dice il Sovrintendente Fulvio Macciardi. Ancora una volta il Teatro si apre alla città con una iniziativa coinvolgente e “sostenibile”, rendendo disponibili a tutti gli appassionati pezzi di scenografia che, parte della storia della nostra prestigiosa istituzione musicale cittadina, diventeranno così ricordi personali».

«Confcommercio Ascom Bologna dopo il successo dell’iniziativa svoltasi nello scorso mese di febbraio è lieta di affiancare di nuovo il Comunale nelle iniziative di promozione e valorizzazione intraprese per riqualificare gli spazi storici del Teatro e per far rivivere Piazza Verdi, arricchendola di momenti aggregativi aperti a tutta la cittadinanza – afferma il direttore generale Giancarlo Tonelli. Insieme desideriamo promuovere questa interessante mostra-mercato di attrezzistica teatrale durante la quale si potranno acquistare, a prezzi accessibili, oggetti di scena provenienti da diverse opere».

Contestualmente all’evento, sarà possibile fruire dell’installazione “Questa volta in Teatro” che reinterpreta gli ambienti del foyer Respighi: un progetto immaginifico site-specific a cura di Stile Bottega architettura, realizzato con la partnership del Teatro Comunale e di Bologna Design Week, che immagina la città come teatro degli incontri, la città che entra dentro al teatro: una reinterpretazione poetica dello spazio pubblico per eccellenza, i portici, come palcoscenico di nuove relazioni.

L’appuntamento con “Opera Vintage” sarà anticipato, venerdì 27 settembre alle 19.00 in Piazza Verdi, da un incontro dedicato al tema delle scenografie e al mercato del collezionismo vintage dal titolo “Come le scenografie ritornano nel ciclo di vita dei collezionisti”, nell’ambito di Piazza Verdi Village. Interverranno il direttore del personale, organizzazione e commerciale del Teatro Comunale di Bologna Maurizio Boschini, il direttore di Confcommercio Ascom Bologna Giancarlo Tonelli, la scenografa Laura Soprani e l’architetto Lorena Zúñiga Aguilera.

La mostra-mercato è a ingresso libero. Durante la manifestazione ai partecipanti sarà distribuita una cartolina promozionale che – se esibita presso la biglietteria del Teatro – darà la possibilità di ottenere uno sconto del 10% sull’acquisto di due biglietti per una delle recite del balletto Cenerentola, in scena al Comunale dal 28 al 31 dicembre 2019 nella versione creata dal coreografo Giorgio Madia per il Balletto di Milano su musiche di Gioachino Rossini.

Nella giornata di sabato 28 settembre saranno inoltre previste le consuete visite guidate del Teatro Comunale con inizio la mattina alle ore 11.10 e 12.10 e il pomeriggio con inizio alle 15.30 e 16.30 (ingresso intero 8 euro, ridotto 5 euro): un’ulteriore opportunità per i più curiosi per scoprire e conoscere meglio il teatro d’opera bolognese.