“Un Martini per Mozart. 1770: un esame, tre compiti e un mistero” al Museo della Musica

0
34

Sabato 5 ottobre alle ore 11,00 al Museo della Musica – Strada Maggiore 34, nell’ambito di Istituzione Bologna Musei Open Day:
“Un Martini per Mozart. 1770: un esame, tre compiti e un mistero”
Visita guidata itinerante tra Museo della Musica e Accademia Filarmonica.
Ingresso: gratuito
 Alle ore 17,00 in occasione della rassegna #novecento:
“Dalla musica politica alla musica e basta: com’è cambiato il folk italiano tra il ‘69 e il ‘79?”
Narrazione musicale di Jacopo Tomatis, per “Suoni in rivolta”. Live di lastanzadigreta.
“Suoni in rivolta” propone quattro incontri a cura di Luca Marconi e Silvia Testoni, dedicati a “1969/1979: dalla rivolta a John Travolta”.
Il 1969 è un anno cruciale per la musica non solo per Woodstock, ma anche per l‘esordio di vari gruppi entrati nell’immaginario collettivo: King Crimson, Led Zeppelin, Crosby, Stills and Nash, nonché per la nascita dell’opera rock con Tommy degli Who e la svolta elettrica di Miles Davis. Dieci anni dopo il clima – musicale e non – è molto cambiato: nel biennio 78-79 l’Italia, stanca dell’”impegno” e sazia di politica, scopre il piacere del ballo in discoteca e accorre in massa ai grandi concerti nei palazzetti e negli stadi, a partire dalle trionfali tournée di De André con la PFM e di Dalla e De Gregori.
È possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) dal sito www.museibologna.it/musica.
Ingresso: € 5,00