UTOPIE TECNOLOGICHE, DISTOPIE POLITICHE – Il nuovo ciclo dei Licei “da Vinci” e “Minghetti” mette a confronto fantascienza e filosofia

0
174

Da giovedì 20 dicembre 2018, a Casalecchio di Reno e Bologna si terranno una serie di incontri il cui scopo è riflettere sul rapporto che esiste tra filosofia e nuove tecnologie, analizzate quasi da un punto di vista fantascientifico.
Gli scenari aperti nel rapporto tra uomo e macchina da avanzamenti tecnologici come l’Internet delle cose, l’imitazione dell’intelligenza umana e la possibilità di manipolare la personalità a partire dai dati lasciati sul web, che la fantascienza e la filosofia trattano da tempo con le rispettive modalità, sono al centro di “Utopie tecnologiche, distopie politiche”, quinta edizione del ciclo di incontri “L’anima nell’era della tecnica”, ideato da Alberto Gualandi e altri docenti di storia e filosofia dei Licei “L. da Vinci” di Casalecchio di Reno e “M. Minghetti” di Bologna e realizzato in co-progettazione con il Servizio Casalecchio delle Culture – Comune di Casalecchio di Reno.
Tra dicembre 2018 e aprile 2019, negli 8 incontri in programma a Casalecchio di Reno (con una puntata a Bologna), studentesse e studenti dei due licei, con la guida di docenti ed esperti, saranno chiamati a mettere in collisione la controfattualità del genere fantascientifico e la riflessività del pensiero filosofico. Romanzi come Il mondo nuovo, film come Solaris, 2001: Odissea nello spazio e Her, serie TV come Black Mirror saranno confrontati con i testi di pensatori come Bergson, Foucault, Agamben e Bentham, per cercare di interpretare in ottica interdisciplinare (filosofia, storia, letteratura, arte, scienze) alcuni nodi della contemporaneità che impongono inediti equilibri etici, ecologici e politici.

Il primo incontro del ciclo, “Minority Report. Utopia/distopia di una ‘società senza crimine”, è in programma giovedì 20 dicembre alle ore 15.00 presso l’Aula Magna del Liceo “L. da Vinci” (Via Cavour, 6 – Casalecchio di Reno), con il coordinamento dei docenti del Liceo Lorenzo Morri e Alfiero Salucci.
Da segnalare il secondo appuntamento, in programma giovedì 24 gennaio 2019 alle ore 15.00 in Casa della Conoscenza (Via Porrettana, 360 – Casalecchio di Reno) – Piazza delle Culture: a parlare del tema “Dalla cyber-utopia alla depressione connettiva” sarà Franco Berardi “Bifo”, in un incontro curato da Elena Fanti del Liceo “L. da Vinci”.

Questo il calendario dei successivi incontri:
venerdì 8 febbraio 2019, ore 15.00 – Casa della Conoscenza
Blade Runner. Pensare la vita nella catastrofe
A cura di Marco Salucci, Liceo “L. da Vinci”
venerdì 22 febbraio 2019, ore 15.00 – Casa della Conoscenza
Gattaca e Il mondo nuovo. Individuo e società in una prospettiva eugenetica
A cura di Fiorenza Bedostri, Liceo “L. da Vinci”
mercoledì 6 marzo 2019, ore 15.00 – Casa della Conoscenza
Una società armata. Violenza, diritto, giustizia
A cura di Filippo Pangallo, Liceo “L. da Vinci”
giovedì 21 marzo 2019, ore 15.00 – Aula Magna del Liceo “Minghetti”, Bologna
Pianeta rosso e fantascienza bolscevica: tra Bogdanov e Zamjatin
A cura di Michele Gardini e Paola Maria Traversa, Liceo “M. Minghetti”
giovedì 4 aprile 2019, ore 15.00 – Casa della Conoscenza
Metropolis e la vita dello spirito. Tra Fritz Lang e Georg Simmel
A cura di Giorgio Morgione, Liceo “L. da Vinci”
mercoledì 17 aprile 2019, ore 15.00 – Aula Magna del Liceo “L. da Vinci”
Timori, speranze e costruzione dell’identità personale nell’era della tecnica
Incontro con lo psicologo e psicoterapeuta Gabriele Pinto, a cura di Alberto Gualandi, Liceo “L. da Vinci”

L’ingresso a tutti gli incontri è libero fino ad esaurimento posti, con priorità per gli studenti dei due licei. La frequenza del ciclo di incontri dà diritto a credito scolastico agli studenti e ha valenza di corso di formazione per i docenti.
Le precedenti edizioni del ciclo “L’anima nell’era della tecnica” sono state dedicate al pensiero filosofico sulla tecnica di Gehlen, Heidegger, Anders e Arendt (2014/15), a “modernità e postmodernità” nella filosofia di Benjamin, Lyotard e Habermas (2015/16), ad “attualità e limiti dell’opera di Marcuse”, a 50 anni dalla prima edizione italiana di L’uomo a una dimensione (2016/17), e al denaro come “natura, storia, religione?” nel bicentenario della nascita di Karl Marx (2017/18). I video di tutti gli oltre 20 incontri svolti in questi anni sono disponibili nel sito www.liceovinci.gov.it