Monghidoro 2019 – I Concerti della Cisterna

0
68

I Concerti della Cisterna è la rassegna musicale estiva voluta dal Comune di Monghidoro anche per l’anno 2019. Presso il magnifico chiostro olivetano della cisterna, fra il 9 luglio e il 21 agosto, eclettici gruppi musicali si esibiranno in performance dal sapore intimo e raccolto. Gli spettacoli, accuratamente selezionati per ricoprire molteplici generi, sono aperti a tutti e a tutti parlano con il linguaggio universale della musica. L’ingresso, anche quest’anno, è gratuito. La Rassegna è organizzata dagli Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di Monghidoro in collaborazione con Ufficio IAT e Il Centro Studi Euterpe Mousiké.
“L’iniziativa, voluta fortemente dall’Amministrazione Comunale, evidenzia una grande attenzione nei confronti della valorizzazione culturale del territorio e della vocazione turistica del Comune dell’Appennino tosco-emiliano”, dichiara il Sindaco di Monghidoro Barbara Panzacchi, che detiene anche la delega alle Politiche Culturali.
I Concerti della Cisterna rientrano in Bologna Estate 2019, il cartellone promosso dal
Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana.

La rassegna apre le danze martedì 9 luglio 2019, ore 21:00 con il duo Harp & Hang. Il duo, formato da Marianne Gubri (Arpa) e Paolo Borghi (Hang e Percussioni), propone un accostamento inedito di sonorità suggestive tra l’arpa, strumento classico dalla lunga storia musicale e l’hang, una modernissima percussione di origine svizzera. Le loro composizioni si ispirano al repertorio delle musiche antiche, celtiche, tribali ed etniche, ma anche nello stile minimalista e moderno, in un amalgama dal sapore magico.

Si prosegue mercoledì 17 luglio 2019, ore 21:00 con musica e teatro, insieme a Buoni Propositi- Spettacolo ironico musicale.
Lo spettacolo propone una serie di monologhi brillanti e tutti al femminile, splendidamente interpretati dalla voce di Alessandra Merico, e accompagnati dalla musica di Eloisa Atti. La premessa dello spettacolo è che il giorno del proprio compleanno è il momento giusto per fare bilanci; la protagonista si trova a passare mentalmente in rassegna tutti gli episodi più imbarazzanti degli ultimi 12 mesi della sua vita, per far sì che, dal giorno dopo, si cambi prospettiva. Ma cosa succede se ogni volta che accade qualcosa ci fosse qualcuno pronto a farne una canzone? Quella diventerebbe la colonna sonora della vita. Ma i buoni propositi sono dietro l’angolo, aspettano solo di essere nuovamente infranti… Il pubblico è invitato ad assistere al susseguirsi di una divertente carrellata di paradossali situazioni tragicomiche, un esilarante susseguirsi di situazioni ironiche, ai limiti del paradossale.
Mercoledì 24 luglio 2019, ore 21:00, è la volta dell’eclettico Duo Cottifogli Guerzoni di Luisa Cottifogli (voce) ed Enrico Guerzoni (violoncello). Lo spettacolo prende il nome di Voicello ed è il loro ultimo progetto. Un Viaggio Italiano, un concerto che attraversa epoche e confini geografici: dalle frottole, madrigali e suggestioni barocche fino ai giorni nostri, attraverso la cultura italica con le sue lingue minoritarie, i dialetti, le melodie e i ritmi variegati. Un viaggio dal sapore etnografico che svela, attraverso la musica, i mille risvolti di un paese complicato e sfaccettato come l’Italia. Il duo è accomunato da una lunga storia di amicizia e collaborazione professionale, un iniziale percorso accademico poi sfociato nella ricerca di altri linguaggi.
Beppe D’Onghia – Variazioni su temi di Lucio Dalla in Live Electronics per pianoforte e quartetto d’archi, è invece il ricco evento previsto per mercoledì 31 luglio 2019, ore 21:00. Tra i molti doni che Lucio Dalla ha lasciato come traccia di sé, quello che ci vede tutti destinatari è senza dubbio il dono dell’universalità del messaggio musicale e della sua valenza emotiva: è da questo che nascono le Variazioni, che a questa universalità rendono omaggio. A farsi tramite di questo progetto, in forza di una collaborazione decennale che lo ha visto accanto a Dalla in diverse fasi della sua produzione artistica, è il maestro Beppe D’Onghia, arrangiatore, pianista, direttore d’orchestra e compositore, insieme ai violini di Anton e Elvi Berovski e ai Violoncelli di Enrico Guerzoni e Giacomo Gamberucci. Le melodie delle creature più riuscite della poetica di Dalla si vestono di un abito nuovo risvegliando suggestioni conosciute e suscitando nel contempo emozioni nuove ed inattese. In questo spettacolo sono previste delle tavole disegnate dal vivo, ciascuna nella durata del pezzo in esecuzione, e proiettate su di un telo che a seconda della location può assumere le forme e le dimensioni più disparate.
Ancora un toccante omaggio ad un grande della musica italiana; Fabrizio De Andrè. Saranno i KhoraKhané, mercoledì 7 agosto 2019, ore 21:00 a portarlo in scena. Il gruppo KhoraKhané nasce nel 2001 come tribute band a Fabrizio de André, ma sviluppando parallelamente un repertorio di brani originali. Il loro sound deriva da una frammentazione di diversi stili che hanno indirizzato, negli anni, il genere ad uno stile musicale molto personale e dalla cifra stilistica chiaramente riconoscibile. Se a tutto ciò si aggiunge la grande attenzione alle liriche, per la ricerca del messaggio più diretto e trasversale, oltre che sociale, troviamo la miscela giusta che descrive il “mondo della canzone” secondo i KhoraKhané. Alla Voce Fabrizio Coveri, accompagnato dalla chitarra di Matteo Scheda e dalla batteria di Pier Davide Fanti Stromberg.
Chiude la rassegna Kelly Joyce Trio, Mercoledì 21 agosto 2019, ore 21:00. Si chiude in grande stile con Kelly Joyce, artista poliedrica che ha calcato i più importanti palcoscenici jazz del mondo. L’artista darà vita ad un universo di sonorità swing grazi alla sua inconfondibile voce. Accompagnata dal jazzista Teo Ciavarella al pianoforte e Lele Veronesi alla batteria e affiancata da due ballerini jazz (Alice Pagliai e Matteo Vincitorio). Il gruppo proporrà un salto negli anni ’30 attraverso i ritmi coinvolgenti del jazz e dello swing più puro.

I Concerti della Cisterna rientrano in Bologna Estate 2019, il cartellone promosso dal
Comune di Bologna e dalla Città Metropolitana.
Tutti i concerti si terranno presso la Piazzetta San Leonardo di Monghidoro (BO)

Inizio Spettacolo ore 21.00
Entrata gratuita
Per informazioni:
ilportodellearti@gmail.com
www.ilportodellearti.wordpress.com

IAT Monghidoro
331-4430004

Direzione artistica: Rita Marchesini
In collaborazione con Assessorati alla Cultura ed al Turismo del Comune di
Monghidoro e con l’Ufficio IAT