Al via in Bolognina la demolizione dell’ex “lavanderia” di Acer

0
33

Prendono il via, martedì 28 luglio, i lavori per la demolizione dell’immobile Acer di via Zampieri 43 che si trova nell’area cortiliva di un comparto di edilizia residenziale pubblica. La Giunta guidata dal Sindaco Virginio Merola, su proposta dell’assessora Virginia Gieri e della Vicesindaca Valentina Orioli, ha approvato una delibera che contiene un accordo tra Amministrazione comunale e Acer su tempi e modi per l’abbattimento e la successiva ricostruzione dell’immobile.
L’edificio, che era in passato una lavanderia, non ha più i requisiti di agibilità. Nel 2017 c’era stato un tentativo di recupero ed era stato deliberato un possibile riutilizzo a fini istituzionali o sociali, purtroppo l’avviso pubblico non ha ricevuto manifestazioni di interesse probabilmente per gli ingenti costi di ristrutturazione. Le successive verifiche statiche sull’immobile hanno reso poi necessario procedere con una ordinanza di demolizione per motivi di pubblica incolumità.
L’Amministrazione comunale e Acer hanno inoltre valutato la ricostruzione per consentirne un riutilizzo più adeguato alle esigenze di rigenerazione del patrimonio Acer che dovessero presentarsi nel tempo, nell’ambito di un programma di più ampio respiro. La ricostruzione potrà essere realizzata anche in un altro lotto e con incrementi volumetrici eventualmente previsti dalle norme, conformemente alle procedure urbanistiche che saranno vigenti al momento della ricostruzione. In ogni caso le opere realizzate saranno destinate ad usi di interesse generale o di edilizia sociale. I costi della demolizione sono a carico di Acer.