Carta Smeraldo, già consegnata a più di 2.700 tra famiglie e attività commerciali.

0
99

La Carta Smeraldo, la tessera con chip che servirà ad aprire il nuovo cassonetto con cassetto per la raccolta indifferenziata, è già stata consegnata a più di 2.700 tra famiglie e attività commerciali del Quartiere Savena, il primo in città dove compariranno dal 28 maggio i nuovi cassonetti. La consegna, a cura di 50 tutor di Hera, è iniziata il 9 marzo e durerà fino a metà maggio. Nei primi dieci giorni di attività sono stati contattati complessivamente quasi 6.200 utenti. A quelli ai quali non è stato possibile lasciare la carta, per mancanza del titolare o di delega compilata, è stato comunque consegnato il depliant che contiene le novità in arrivo sulla raccolta rifiuti e sono stati spiegati i nuovi servizi. In questi casi sono previsti due ulteriori passaggi, prima di lasciare la cartolina con le istruzioni per ritirare direttamente la Carta Smeraldo. I tutor non entrano in casa e non richiedono soldi; si distinguono dalla pettorina gialla e dal cartellino con il logo Hera. Per verificare la loro autenticità si può chiamare il numero verde 800 991 304. Procede anche la visita dei tutor a tutte le scuole del Quartiere per accompagnarle a scegliere la migliore modalità per il conferimento dei rifiuti: 15 scuole su 30 hanno già ricevuto la visita di Hera.

Intanto dal 21 marzo sono online su Iperbole, il sito del Comune di Bologna, le risposte alle domande più frequenti sull’arrivo della Carta Smeraldo e sulle novità nella raccolta dei rifiuti. Domande e risposte si trovano nella sezione di Iperbole dedicata ai rifiuti a questo linkhttp://www.comune.bologna.it/rifiuti/domande-frequenti-carta-smeraldo/

Qui invece tutte le informazioni sulla Carta Smeraldo e sui nuovi cassonettihttp://www.comune.bologna.it/rifiuti/cassonetti-cassetto-carta-smeraldo/