Centergross, il più grande distretto pronto moda made in Italy, ha un nuovo CdA: alla presidenza eletto Piero Scandellari

0
194

È entrato in carica l’11 dicembre il nuovo Consiglio di Amministrazione di Centergross per il periodo 2020/2022. Il presidente è Piero Scandellari di Sef Meccanotecnica, vicepresidente uscente che succede a Lucia Gazzotti. Un avvicendamento nel segno della continuità, che vede al fianco del nuovo presidente il vicepresidente Silvano Bianchi (Snatt Logistica), il consigliere di presidenza Gianluigi Mazzoni (Or’s Caviar Srl) e i consiglieri Roberto Borsari (Successori Bernagozzi), Silvano Brancaleoni (Sbb Brancaleoni), , Francesca Mandreoli (Tiemme Export Srl), Maria Vittoria Roncasaglia (C.R. Sas di Maria Vittoria Roncasaglia e C.), Silvio Ronchitelli (Il Freno), Gianni Santi (Souvenir Clubbing), Gianluca Santolini (Susy Mix), Emma Tadei (Rinascimento), Graziano Ventura (Ventura Trasporti Srl), Maria Vittoria Pegoli, nominata dalla Camera di Commercio I.I.A. di Bologna.

L’obiettivo principale del prossimo triennio sarà la valorizzazione del patrimonio immobiliare, dotando il Centro di sempre maggiori ed efficienti servizi, impianti tecnologici innovativi e strutture architettoniche gradevoli e moderne, in un’ottica di sostenibilità ambientale, senza dimenticare l’attenzione per la sicurezza all’interno del Centergross.

Il settore fashion, cuore pulsante del Distretto, supportato negli ultimi anni con importanti misure e investimenti, nel nuovo triennio sarà oggetto di un progetto ancora più ampio che possa intercettare le esigenze di tutte le aziende presenti.

Proseguirà il piano di internazionalizzazione per promuovere la conoscenza del Centergross e delle sue peculiarità all’estero, attività che non solo è di supporto e beneficio per le aziende che operano all’interno del Distretto, ma che favorisce anche possibili investimenti immobiliari da parte di società straniere.

Si punterà anche a potenziare la comunicazione avvalendosi delle più innovative tecnologie digitali, che saranno di supporto al perseguimento di tutti gli obiettivi che si è prefissato il Consiglio. Resterà centrale anche la cura dei rapporti istituzionali, a livello nazionale e internazionale, che ha portato Centergross a essere una realtà conosciuta e considerata nei più importanti tavoli di lavoro.

«Sono orgoglioso di rappresentare questa realtà che da sempre punta a valorizzare e promuovere il made in Italy nel mondo – ha dichiarato Piero Scandellari a margine del primo Consiglio –. Un obiettivo ambizioso da raggiungere puntando sul senso di appartenenza delle aziende del Distretto che in 42 anni hanno superato momenti difficili, ottenuto riconoscimenti prestigiosi, valorizzato società artigianali, selezionando operatori ambiziosi. Con questa consapevolezza riusciremo a scrivere altre pagine prestigiose della storia del Centergross».

«Sono stati nove anni intensi e ricchi di soddisfazioni, durante i quali Centergross è stato protagonista di fiere prestigiose che hanno permesso di farlo conoscere in Europa e non solo – aggiunge la presidente uscente, Lucia Gazzotti –. Sono certa che il nuovo Consiglio proseguirà su questa strada per rendere il Distretto sempre più attivo per la promozione delle imprese locali all’estero».

Centergross
Polo d’eccellenza dedicato al pronto moda tra i maggiori in Europa, Centergross si sviluppa in un’area di 1 milione di metri quadrati alle porte di Bologna. Fondato nel 1977, raccoglie oltre 600 aziende e 6.000 lavoratori. Il volume complessivo di affari, che ne fa una delle aree di maggiore fermento per il settore moda made in Italy a livello internazionale, è di 5 miliardi di euro l’anno, con una media di presenze di 10.000 buyers al giorno, provenienti per il 60% dai mercati esteri, in particolare da Asia, Europa e Medio-Oriente.
www.centergross.com