Continua anche nel 2022 l’aumento di ciclisti in città. In dieci anni cresciuti del 62%

0
115

Ciclisti in aumento anche nel 2022 a Bologna (fino al 6% in più sul 2021) con un vero e proprio boom per la Tangenziale delle Biciclette (+41% in Viale Pepoli, +27% in Filopanti e +25% in Silvani) e in altri punti della città: via San Donato +53%, Zanardi +30%, Casarini +26%.

È quanto emerge dalla campagna di rilievi annuale effettuata nel settembre 2022 dalla società TPS – Transport Planning Service di Perugia per conto del Comune di Bologna.

L’Amministrazione comunale effettua periodicamente delle campagne di rilievo per monitorare l’evoluzione dell’uso della bicicletta nel corso del tempo. Negli ultimi anni si è utilizzato un numero via via più rilevante di postazioni di rilevazione andando così ad indagare una geografia più ampia. l dati dell’ultima campagna di rilievi e il report delle serie storiche ci restituiscono alcuni dati significativi. Questi i principali:

  • in dieci anni i flussi di biciclette registrano un aumento del 62,4% (rilievi negli intervalli orari di punta su 10 postazioni);
  • negli ultimi cinque anni (15 postazioni) si registra un aumento del 20,3 %;
  • la crescita dell’ultimo anno è confermata dal confronto di un campione di 22 sezioni (disponibile solo dal 2021) con aumento medio del 4% e alcuni picchi di incremento nei punti di misura ubicati sulla Tangenziale delle Biciclette (Silvani +25%, Pepoli +41%, Filopanti 27%), ma anche in altri punti (Zanardi +30%, Casarini +26%, cavalcavia Stalingrado +34%);
  • aumentando la fascia oraria di osservazione e quindi confrontando le 10 sezioni sulle quali il rilievo è stato effettiato per 112 ore (sette giorni consecutivi nella fascia oraria 6.00-22.00) sia quest’anno che nel 2021, i dati ci mostrano un aumento dei flussi pari al 6%, con il migliore risultato in via San Donato (+53%) e il secondo miglior risultato in via Saragozza (+13%);
  • le piste ciclabili con i maggiori flussi di biciclette in valori assoluti si confermano via Matteotti (che verrà riqualificata con la realizzazione del Tram) e viale Ercolani, sia nel rilievo sulle 12 ore (Matteotti flusso medio orario 436, Ercolani flusso medio orario 331) sia in quello sulle 112 ore (Matteotti flusso medio orario 282, Ercolani flusso medio orario 213);
  • i monopattini rappresentano il 5,8% dei passaggi, un dato pressoché stabile rispetto all’anno scorso (5,6% del 2021).

“Il monitoraggio di quest’anno – è il commento dell’assessora alla Nuova Mobilità Valentina Orioli – ci restituisce un quadro molto dettagliato degli spostamenti in bicicletta effettuati in città con alcuni elementi particolarmente interessanti. Innanzitutto vengono “premiate” le strade dove ci sono stati interventi del Comune: oltre alla Tangenziale, che è da record, anche quelle in cui si sono realizzate “corsie ciclabili” come Zanardi, Saragozza, Corticella e Stalingrado. Inoltre i dati ci raccontano che gli spostamenti non avvengono solo nelle ore di punta ma anche durante tutte le fasce orarie diurne, il che significa che il mezzo viene utilizzato anche per gli spostamenti non sistematici. Proseguiamo su questa strada per una città sempre più sostenibile e sicura”.

Il documento è integralmente consultabile a questo link.
La misurazione dei flussi di traffico ciclistici attraverso una rete di punti di rilievo permanente e fissa (inclusa nel report), possono essere sono consultabili in diretta a questo link.