Il Sindaco Virginio Merola integra la composizione della Giunta e riassegna le deleghe

0
124

A seguito delle dimissioni della vicesindaco Marilena Pillati e dell’assessore Irene Priolo, alle quali sono stati attribuiti gli incarichi di consigliere e assessore regionale, il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha ufficializzato oggi, venerdì 28 febbraio, la nuova composizione della Giunta e la conseguente riattribuzione delle deleghe, come già comunicato al Consiglio comunale il 17 febbraio scorso.

Il Sindaco ha nominato assessori Elena Gaggioli e Claudio Mazzanti e ha attribuito all’assessore Valentina Orioli la funzione di vicesindaco.

Di seguito la nuova composizione della Giunta e le relative deleghe.

Il Sindaco Virginio Merola riserva a sé le competenze relative a: personale e semplificazione amministrativa; comunicazione; progetto Stadio.

La vicesindaco Valentina Orioli mantiene le competenze su urbanistica, edilizia privata, ambiente, tutela e riqualificazione della città storica, Patto per il clima, Progetto candidatura Portici UNESCO.

L’assessore Giuliano Barigazzi mantiene l’incarico di coordinatore della Giunta comunale e le deleghe a sanità e welfare.

L’assessora Elena Gaggioli assume le deleghe a: politiche per gli adolescenti, i giovani e la famiglia; agenda digitale; affari generali; servizi demografici; diritti e benessere degli animali.

L’assessore Claudio Mazzanti assume le deleghe a: politiche per la mobilità; trasporto pubblico locale e servizi di trasporto collettivo; infrastrutture per la mobilità; piano urbano del traffico; quartieri.

L’assessore Alberto Aitini mantiene le deleghe a: sicurezza urbana integrata; commercio; Polizia Locale; Protezione civile; manutenzione del patrimonio e del verde pubblico; rapporti con il Consiglio comunale.

L’assessore Davide Conte mantiene le deleghe a: bilancio; finanze; partecipazioni societarie; partecipazione degli utenti al controllo della qualità dei servizi pubblici comunali.

L’assessore Virginia Gieri mantiene le deleghe su casa; emergenza abitativa; lavori pubblici.

L’assessore Matteo Lepore mantiene le deleghe a cultura e progetto nuove centralità culturali nelle periferie; turismo e promozione della città, immaginazione civica (Fondazione Innovazione Urbana, Programma PON Metro), patrimonio; sport; rapporti con l’Università.

L’assessore Marco Lombardo mantiene le deleghe a: attività produttive; relazioni europee e internazionali; lavoro; progetto “Insieme per il Lavoro”; politiche per il Terzo Settore; cooperazione internazionale; ONG; e assume le deleghe ad accessibilità e politiche per l’immigrazione,

L’assessora Susanna Zaccaria mantiene le deleghe a pari opportunità e differenze di genere; diritti LGBT; contrasto alle discriminazioni; lotta alla violenza e alla tratta sulle donne e sui minori; progetto Patto per la giustizia; e assume le deleghe a educazione; scuola.